Tennis: Una telecamera-drone su Todi per riprendere il torneo

drone-3(umbriajournal.com) TODI – Un drone ha attraversato i cieli di Todi. Ma niente paura, si trattava solo di una telecamera per riprendere gli Internazionali dell’Umbria di tennis, giunti all’atto conclusivo. Gli organizzatori del torneo umbro non si sono fatti mancare nulla, così prima della finale della prova maschile, tra il colombiano Santiago Giraldo e lo spagnolo Pere Riba, è arrivato anche uno strumento decisamente all’avanguardia, mai usato prima per un evento di questo livello. “L’effetto finale – spiega il presidente del Tc Todi Marcello Marchesini – sarà sicuramente spettacolare. Il drone è partito dalla città, scendendo poi verso i campi e riprendendo tutto ciò che accadeva al di sotto. Una persona ha guidato con un telecomando la telecamera, che darà un’immagine inedita del torneo.

Il tutto verrà poi montato in un servizio che racconterà la storia degli Internazionali dell’Umbria, edizione 2013”. Il drone con telecamera è una sorta di evoluzione della spidercam, già sperimentata con successo nei grandi tornei, come Roma e Monte-Carlo. La curiosità è proprio questa: stavolta, a fare un ulteriore passo avanti nella tecnologia al servizio dello sport non è un evento di prima fascia, ma un Challenger Atp da 30 mila euro di montepremi, che quest’anno è andato in scena insieme a un Itf femminile da 10 mila dollari. Todi, insomma, fa scuola. In Italia e non solo.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*