Tennis e non solo per i migliori under 10 d’Europa al TC Todi

Grandi numeri, ma soprattutto tanta qualità all'Open Bnl di Pre-Qualificazione agli Internazionali di Roma.
Grandi numeri, ma soprattutto tanta qualità all'Open Bnl di Pre-Qualificazione agli Internazionali di Roma.

Socializzazione, incontro e confronto. Questa l’idea che sta dietro al Raduno Internazionale Giovanile Under 10 di tennis che si terrà al Tennis Club Todi 1971 da domenica 7 a domenica 14 settembre. Una categoria particolare, vista la giovane età. E proprio per questo il circolo del presidente Marcello Marchesini, che organizza l’evento in collaborazione con il Comitato Umbro della Fit, si è affidato all’esperienza dell’istruttore federale Francesco Paduano. “E’ raro che ci siano manifestazioni del genere di alto livello – ha detto Paduano nella conferenza stampa di presentazione – il nostro intento è che i ragazzi si confrontino e si allenino insieme, senza interferire con la loro crescita ma anzi inserendo questo appuntamento all’interno di un vero tour europeo”.

La manifestazione vedrà, infatti, oltre al torneo vero e proprio con i migliori under 10 d’Italia a livello maschile e femminile e una pattuglia nutrita di ragazzi stranieri, tutta una serie di attività tecniche e ludiche parallele, serate all’insegna del karaoke e giochi collettivi. Nessun pericolo per chi dovesse uscire al primo turno. E’ infatti in programma anche un tabellone di consolazione. E per incentivare la conoscenza e l’integrazione è previsto anche il torneo di doppio misto.

“Un ringraziamento particolare per la lungimiranza al presidente del circolo Marcello Marchesini – ha detto il vice presidente della Fit Umbria, Fabio Moscatelli – nel tennis non basta essere bravi, bisogna avere passione. E Todi rappresenta da questo punto di vista uno dei fiori all’occhiello del tennis umbro”. Una regione piccola ma molto attiva, capace di organizzare oltre 100 tornei all’anno e tesserare più di 5.000 giocatori. “Il nostro scopo – ha concluso Marchesini – è avvicinare i giovani al tennis ma anche valorizzare il territorio con eventi come questo e come gli Internazionali che ci sono stati a giugno, in grado di avere rilevanza anche sotto il punto di vista economico”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*