Tennis, Back to Back, Bedene ancora signore di Todi

TODI – C’mon. L’incitamento alla inglese di Aljaz Bedene, omaggio alla sua nuova nazionalità sportiva, riecheggia in ogni angolo del centrale Blue Panorama Airlines di Todi. E suggella, dopo quasi due ore di godibilissima battaglia, il trionfo, secondo consecutivo, nella Distal & ITR Group Tennis Cup – Internazionali dell’Umbria, il Challenger Atp che da nove anni si gioca nella città di Jacopone. In finale il nativo di Lubiana ha battuto un mai domo Nickolas Kicker, argentino di Buenos Aires che grazie alla sua proverbiale grinta, o “garra” per dirla alla sudamericana ha provato a contrastare il più titolato avversario. Bedene, nr. 75 al mondo, ha vinto 7-6 6-4, ma per lui non è stata una passeggiata. Nel primo set infatti Kicker si è trovato anche 6-5 prima di cedere al tie-break e nel secondo parziale, con l’avversario addirittura sul 5-1, ha messo in atto una splendida rimonta arenatasi però al decimo game. Applausi a scena aperta quindi anche per il “fighter” albiceleste.
PREMIAZIONI – Al termine della bellissima partita, sul centrale Blue Panorama Airlines tirato a lucido, spazio alle premiazioni. Il presidente del comitato regionale umbro della Fit, Roberto Carraresi, ha omaggiato il supervisor Atp Carl Baldwin. Il presidente del Tennis Club Todi, Marcello Marchesini, ha premiato l’arbitro della finale Nicholas Stellabotte. Il sindaco di Todi, Carlo Rossini, ha consegnato il riconoscimento al secondo classificato Nicolas Kicker mentre l’amministratore delegato di Blue Panorama Airlines (title-sponsor del torneo), Giancarlo Zeni, ha premiato il vincitore Aljaz Bedene.
COMMENTI – Aljaz Bedene: “È stata una settimana fantastica, sono davvero contento di aver difeso il titolo qui a Todi e di aver vinto ancora il torneo, ho un bel feeling con questi campi. Complimenti anche al mio avversario che ha giocato una grande partita. Grazie agli organizzatori, alla gente che ha seguito l’evento e che ci ha applaudito. Il mio futuro? Ora un po’ di relax, spero di migliorare la mia classifica e di entrare nei primi 50 del ranking Atp”.
Nicholas Kicker: “Ho giocato bene per tutta la settimana, sono molto soddisfatto di questo torneo e di essere arrivato in finale dove il mio avversario si è dimostrato fortissimo. Peccato, ma va bene così. Grazie alla gente di Todi e chissà, magari ci vediamo l’anno prossimo”.
Francesco Cancellotti, direttore tecnico del Challenger di Todi: “È stato un bel torneo, con un grande lotto di partecipanti e di questo non possiamo che essere soddisfatti. Vogliamo migliorare anno dopo anno e lavoreremo duro per questo. Umbria al top con due Challenger Atp? Penso debba essere un orgoglio per una regione piccola come la nostra. Complimenti e grazie quindi a Marcello Marchesini che si sta prodigando da anni per questo”.
Marcello Marchesini, presidente del Tc Todi e di Mef Tennis Events: “Grazie a tutti per aver seguito il torneo e questa finale. E un doveroso ringraziamento a tutti coloro che ci sostengono, sponsor e istituzioni con il dott. Franco Pecci in primis. Siamo arrivati alla nona edizione del torneo, di strada ne abbiamo fatta, tra un anno ci sarà l’edizione del decennale e con il nostro entusiasmo, come al solito, proveremo ancora a migliorarci”.
Giancarlo Zeni, amministratore delegato Blue Panorama Airlines: “Ancora una volta abbiamo assistito ad un evento sportivo di grandissimo livello, molto spettacolare. Complimenti a Marcello Marchesini ed a tutta l’organizzazione che ha costruito nel tempo un qualcosa di fantastico”.
Carlo Rossini, sindaco di Todi: “Grazie a Marchesini e a tutto lo staff del Tennis Club Todi per questo evento che anno dopo anno si conferma a livello altissimo. La promozione del territorio e della città di Todi attraverso lo sport è sempre un canale da seguire”.
Roberto Carraresi, presidente umbro della Fit: “Organizzazione come al solito perfetta, complimenti a Marchesini ed a tutto lo staff. L’Umbria può vantare due tornei internazionali e questo fatto è di straordinaria rilevanza. L’attività tennistica nella nostra regione è sempre in crescita e di questo ne siamo soddisfatti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*