TAPPA PERUGINA PER IL BMW GOLF CUP INTERNATIONAL 2014 CON AD MOTOR

Un momento della gara
Un momento della gara
Un momento della gara

(umbriajournal.com) by Avi News PERUGIA – Ha fatto tappa anche in Umbria il prestigioso Bmw golf cup international 2014 che si disputo in cinquanta paesi in tutto il mondo e conta, complessivamente, circa 120mila partecipanti. Dodicesima gara delle 35 previste nel corso dell’anno sull’intero territorio nazionale, promossa da Bmw Italia in collaborazione con la concessionaria perugina Ad Motor, la sfida si è svolta domenica 18 maggio sul green del Golf club Perugia. Centoventi gli atleti partecipanti, suddivisi in tre categorie, due maschili (0-12 handicap e 13-36 handicap) e una femminile (0-36 handicap). Gli sportivi si sono confrontati su un percorso 18 buche Stableford e i primi classificati netti, Piero Borghi, Lorenzo Taliento e Adriana Mihai, si sono aggiudicati un posto alla finale nazionale che si disputerà a La Bagnaia, in provincia di Siena, il 19 ottobre. “Siamo orgogliosi – ha commentato Sara Pedini, responsabile marketing di Ad Motor – di aver potuto sponsorizzare, per il dodicesimo anno consecutivo, questo evento tra i più importanti del circuito golfistico nazionale. Una festa per gli appassionati di golf, per i neofiti che hanno potuto imparare questo sport grazie a un servizio di insegnanti professionisti, offerto dalla concessionaria, ma anche per chi ha solamente voluto passare una giornata di relax in un luogo veramente eccezionale”. Ad Motor ha infatti accolto i numerosi golfisti, curiosi e clienti Bmw con buffet e cocktail allestiti nel giardino del Golf club. A fare da cornice, l’intera gamma auto della casa tedesca. Macchine che, chi ha voluto, ha potuto anche provare grazie ai test drive proposti da Ad Motor. Tra queste, in anteprima regionale, anche una nuovissima Bmw i3, la prima automobile interamente elettrica prodotta dal marchio bavarese. “Bmw – ha spiegato Francesco Ascani , titolare di Ad Motor – ha fatto una scelta diversa da tutte le altre case automobilistiche. Anziché mettere una motorizzazione elettrica su un’auto già esistente ha sviluppato un prodotto totalmente nuovo, realizzato, tra l’altro, in una fabbrica altrettanto nuova, completamente ecosostenibile e autosufficiente dal punto di vista energetico. L’innovazione sta anche nel telaio in alluminio e carbonio che rende l’i3 molto leggera così da compensare il peso delle batterie. Queste sono state posizionate su un doppiofondo nel pavimento così che l’auto ha un baricentro bassissimo e una guidabilità eccezionale”.

 

Nicola Torrini

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*