La Tacche e Svasi riapre i battenti: dal 22 si torna a scalare

Arrampicata Sportiva (12)Dopo aver trascorso l’estate a stretto contatto con la natura, per gli arrampicatori è giunto il momento di tornare in palestra e di misurarsi con le “nuove pareti” che l’Asd Tacche e Svasi sta accuratamente predisponendo nella struttura di Madonna Alta, in vista della riapertura programmata per il 22 settembre. Un appuntamento a cui l’associazione perugina tiene particolarmente, perché dà il via ufficiale ad un’altra stagione ricca di iniziative. “Ci sono delle prospettive importanti – ci tiene a precisare il Presidente della Tacche e Svasi, Carlo Baccarelli – perché il movimento è in crescita e la nostra palestra sta diventando un vero riferimento a livello territoriale. Per questo, abbiamo deciso di migliorarla ulteriormente, in modo da soddisfare le aspettative dei nostri soci, ma anche di chi vorrà misurarsi per la prima volta con questa disciplina. Daremo spazio all’agonismo, organizzando una tappa della coppa regionale “Boulder”, ma ci impegneremo a diventare anche un centro di aggregazione sociale, sia durante la settimana, che nelle uscite all’aria aperta del sabato e della domenica”. Una duplice veste, per una disciplina sportiva che sta riscuotendo sempre più successo e che sembra portare degli importanti benefici anche a livello fisico e di salute. “Alcuni esperti medici – continua Baccarelli – l’hanno classificata tra gli sport più completi, addirittura dopo il nuoto. Noi crediamo che possa essere praticata non solo dai giovani, ma anche dalle persone più adulte. Per questo, rispetto ai normali orari della palestra (dal lunedì al venerdì 19-22.30), stiamo pensando, un paio di volte alla settimana, di anticipare l’apertura di qualche ora. Con la speranza di permettere, magari a chi ha famiglia, di venirsi prima ad allenare e poi di tornare a casa, in tempo utile per la cena”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*