A Spoleto il Primo Gran Premio di Tiro a Segno Paralimpico

Il 13 e 14 settembre presso il TSN di Spoleto si sono tenuti i primi turni di tiro del Memorial “Guido Carletti” e del Trofeo “Città di Spoleto”, che volgeranno al termine il prossimo fine settimana. Si è concluso invece domenica il 1° Gran Premio di Tiro a Segno Paralimpico. La direzione della gara ha avuto la collaborazione del sig. Giuseppe Ugherani, C.T. della Nazionale Paralimpica di Tiro a Segno. Nei due giorni di gara gli atleti hanno dato il meglio sulle linee di tiro ed ottimo è stato il risultato tecnico complessivo.
Nella Carabina Libera a Terra il primo posto è andato a Gnesini Diego della Sezione di Bologna, tiratore della squadra azzurra, che ha concluso con il punteggio di 569 su 600; nella Carabina a 10 metri prima classificata è stata la tiratrice Novaglio Pamela della Sezione di Gardone Val Trompia, anche lei azzurra, con un punteggio di 397 su 600; nella Pistola Libera a 50 metri ha primeggiato l’azzurro Decina Mauro della Sezione di Roma con un punteggio di 506 su 600, seguito dalla collega azzurra Vicanò Isabella della Sezione di Roma; Decina Mauro si è ripetuto nella specialità con Pistola a 10 metri, primo con il punteggio di 371 su 600, davanti agli atleti della sezione di Roma Vicanò Isabella, Marras Antonio e Giulini Domenico, nell’ordine. Nella  Pistola Sportiva a 25 metri si è aggiudicata il primo posto Vicanò Isabella con il punteggio di 524 su 600, seguita da Marras Antonio.
La gara a squadre prevedeva una formula sperimentale, che il C.T. Giuseppe Ugherani ha voluto provare per la prima volta nel Gran Premio Paralimpico di Spoleto; la squadra formata da un atleta disabile e da un atleta normodotato è stata la forma di integrazione più vera che si potesse realizzare sulle line e di tiro, in uno sport che spesso vede gareggiare disabili e normodotati nelle stesse gare.
Nella competizione a squadre il Trofeo di Carabina è andato a Signorelli Maurizio e Novaglio Pamela con 1913 punti; secondo posto per Gnesini Diego e Ardesi Alberto con 1905 punti.
Nel Trofeo di Pistola la squadra vincitrice è stata quella composta da Vicanò Isabella insieme alla giovane spoletina Cartoni Francesca e a Colantoni Mario della sezione de L’Aquila. Secondo posto in classifica per Decina Mauro e Marmo Emilio.
Un evento di grande rilievo sportivo e sociale, avvalorato dalla presenza di un folto numero di autorità comunali e sportive. Il Sindaco di Spoleto, Prof. Fabrizio Cardarelli, dopo una breve introduzione del Presidente della Sezione Antonio Pismataro, ha rivolto un saluto agli atleti e ai tecnici. Tra gli intervenuti il Vicesindaco sig.ra Elena Bececco, gli assessori Loretoni, Cappelletti, Campagnani, i Consiglieri Comunali Monini e Morelli, il Consigliere Regionale Massimo Buconi. In rappresentanza delle federazioni sportive che hanno promosso l’evento sono intervenuti il Consigliere Nazionale della U.I.T.S. Luigi Loccioni, il Delegato Regionale della U.I.T.S. Paolo Giardinieri, il Presidente del C.O.N.I. Regionale Domenico Ignozza, il Consigliere Nazionale della F.I.S.P.E.S. Nicola Carabba. Le squadre vincitrici dei trofei sono state premiate dal sig. Francesco Emanuele, Presidente del Comitato Italiano Paralimpico della Regione Umbria e del Panathlon Club Clitunno, presente sin dall’organizzazione dell’evento.
Nelle date 20 e 21 settembre proseguirà la gara per gli atleti del Memorial “Guido Carletti” e del Trofeo “Città di Spoleto”. I turni di tiro si articoleranno sabato 20 settembre dalle ore 9,00 alle ore 16,30; domenica 21 settembre dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e, a seguire, si terranno le premiazioni.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*