Unipegaso

Sir Safety, il sogno tricolore di Perugia

SirSAFETYvolleyMACERATA (4)Il fascino ed il calore del PalaEvangelisti sold out fanno volare i Block Devils che superano al tie break Macerata in gara 2 di finale playoff e rimettono tutto in equilibrio. Atanasijevic e Petric sono i mattatori per la Sir con il “Drago” serbo che chiude il batticuore del tie break e fa impazzire la gente perugina. Giovedì a Osimo il terzo atto di una serie meravigliosa –

PERUGIA – Gioia vera! È passata un’ora abbondante da quando Petric ha messo a terra il pallone che segna il 15-12 nel tie break e che manda in estati tutta Perugia. Ma i tifosi bianconeri, tantissimi, sono ancora al palazzetto a fare cori, ad aspettare i propri beniamini per una foto ricordo. È la magia della Perugia del volley, è l’amore di una città per la propria squadra che abbatte dopo una grande gara 2 la Lube Macerata e prosegue il suo sogno tricolore. È la magia di un palazzetto indescrivibile per chi non c’era. È la magia di una formazione, quella bianconera, che va annoverata tra le grandi d’Italia. Lo dice sempre Kovac che questa Sir non deve essere considerata una sorpresa. Ed è vero, perché è una squadra che gioca una grande pallavolo, che ha dei campioni veri in organico, che non ne vuole sentire di mollare anche quando, vedi stasera, perde il terzo set in volata e sembra spacciata. Invece ha davvero sette vite la creatura del presidente Sirci, un gruppo unito, compatto, fiero ed orgoglioso con due fenomeni come Petric e l’Mvp di stasera (di tante sere in verità) Atanasijevic. 27 per “Magnum”, 20 per “Drago”. Questi sono numeri, il resto chiacchiere. Ma grande il Capitano, quel campione di Goran Vujevic che delizia ogni volta che tocca palla. Grande la linea dei centrali, stasera tutti e tre in campo e tutti e tre fondamentali.

Grande Giovi, che riceve bordate incredibili, e grande Fanuli, che entra a freddo in un momento delicatissimo e piazza una doppio più fantastica. Grandi Paolucci e Mitic, la staffetta perfetta in regia. Grandi tutti. E grande Perugia, capace come pochi altri posti di dare qualcosa in più a chi sta in campo. Tutto, meravigliosamente, grande.   Si torna al PalaEvangelisti, questa è una certezza. L’altra è gara 3 ad Osimo giovedì primo maggio. È scattata la corsa al biglietto perché si preannuncia un’altra grande partita di questa bellissima storia scudetto.

LA CRONACA       È una meraviglia il PalaEvangelisti quando scendono in campo le due formazioni. Nessuna novità per Kovac con Paolucci in cabina di regia. Giuliani invece presenta la coppia Kurek-Parodi in posto quattro. Il primo punto è degli ospiti (attacco out di Petric), ma si scatena subito Atanasijevic che spara bordate impressionanti (5-3). Perfetta parità dopo l’ace di Parodi (7-7). È il muro di Barone a dare un piccolo break ai Block Devils (11-9). Esplode il palazzetto al diagonale stretto di Petric (13-9). Il primo tempo di Barone dà il +5 a Perugia con Giuliani che ferma il gioco con un timeout discrezionale (15-10). Macerata torna sotto dopo il muro di Podrascanin e l’errore di Vujevic (17-16). Assoluta parità con il muro di Kurek (19-19). Zaytsev esplode due volte ed è break Lube (19-21). Non ci sta Petric che attacca e mura per il 22-22. Out la pipe di Parodi (23-22). Atanasijevic è infermabile! Set point Perugia (24-22). Out il servizio di “Magnum” (24-23), che però spara un missile nel pallone successivo.

La Sir è avanti di un set (25-23).   Al cambio di campo c’è grande equilibrio. Prova a spezzarlo Atanasijevic con l’ace del 4-3. Non si sta il suo avversario di reparto Zaytsev che porta vanti i suoi (6-7). È il turno al servizio di Parodi a fare il break ed a costringere Kovac al timeout (7-10). È sempre Petric, con i suoi tentacoli a muro su Zaytsev, a scuotere i Block Devils (10-11). Si riscatta subito l’opposto Lube e piazza due attacchi vincenti di fila (10-13). Si scaldano anche gli animi sottorete. La dea bendata aiuta Stankovic per l’ace del 12-16. Non riescono ad avvicinarsi i bianconeri che subiscono ancora un ace, stavolta di Zaytsev, con l’ausilio del nastro (14-19). Il pubblico scuote Perugia che accorcia 17-19 grazie agli innesti di Cupkovic, Della Lunga e Mitic. La Lube, ancora dal servizio e sempre con Parodi, riprende vigore (17-22). È il break decisivo.

L’errore al servizio di Atanasijevic impatta la storia (21-25).   Nervi tesi in avvio di terzo parziale con Perugia, che presenta in regia Mitic, avanti 2-0 e con due punti di Zaytsev che impattano subito (2-2). Continua il grande equilibrio dopo il punto di Kurek (7-7). E continua il grande spettacolo offerto dalle due squadre (9-9). Break Sir con Atanasijevic al servizio (13-10). Contro break Lube con il neo entrato Kovar dai nove metri (14-14). Magia del Capitano che vale il nuovo +2 Sir (17-15). Ace di Buti che fa impazzire il palazzetto (20-17). Macerata, grande squadra, torna a contatto con Zaytsev (20-19). Ma Perugia, altra grande squadra, riparte con Atanasijevic ed il muro di Barone (22-19). Monopoli, entrato nel set, serve Stankovic per il nuovo -1 (22-21). In campo Fanuli e Paolucci. Petric vola per il 23-21. In campo Cupkovic. Ancora Stankovic (23.22). Torna Vujevic. Out Vujevic (23-23). Muro Stankovic, set point Lube (23-24). Ancora Stankovic. Macerata avanti 1-2 (23-25).   Macerata presenta Monopoli in regia e la coppia Kovar-Kurek in banda.

C’ è Paolucci in regia per la Sir. Primo break del set per i padroni di casa dopo l’invasione di Kurek (6-4). Parità con il muro di Podrascanin (8-8). Break Lube ancora con Podrascanin (10-11). Vujevic ferma a muro Zaytsev ed al timeout tecnico Perugia è avanti di un punto (12-11). Al rientro in campo è un muro del neo entrato Semenzato a dare il piccolo vantaggio ai Block Devils (14-11). A segno il neo entrato Baranowicz ed errore di Vujevic. Squadre di nuovo a contatto (15-14). In campo Parodi. Il contrattacco di Petric e l’ace di Buti scuotono la Sir (21-17). Atanasijevic mette a terra il pallone del 24-19. È set point Perugia. È Cupkovic, in campo in prima linea, a rimandare il verdetto al tie break (25-19).

Vujevic-Petric. Subito 2-0 Sir. Doppietta di Kovar. Subito 2-2. Scambio infinito al PalaEvangelisti. Lo chiude Atanasijevic! (3-2). Kov ar (3-3). Ancora Atanasijevic (4-3). Dentro Mitic in prima linea. Kovar a segno, ma poi tira in rete dai nove metri (5-4). Dentro Cupkovic. Parodi sulle mani del muro (5-5). Torna il Capitano. Ancora Atanasijevic (6-5). Muro millimetrico di Vujevic (7-5). Sempre la classe della stella di Perugia (8-5). Parodi attacco e muro (8-7). Dentro Kurek. Zaytsev a segno (8-8). Fa girare i suoi Atanasijevic (9-8). Sempre Zaytsev (9-9). Tornano Paolucci e Parodi. Out proprio Parodi (10-9), ma impatta Kovar (10-10). Petric due volte (12-10). Zaytsev (12-11). Atanasijevic con una finezza (13-11). Doppio timeout per Giuliani. Ace di Atanasijevic!!!!! (14-11). In rete il servizio successivo (14-12). Timeout Kovac. In battuta dentro Monopoli. Petric!!!!! (15-12).

VIDEO CHECK       1° SET: 0-0 (muro Macerata) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Macerata (0-1) 1° SET: 13-9 (attacco Kurek) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Macerata (13-10) 1° SET: 21-22 (muro Petric) Video Check richiesto da: Macerata per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (22-22) 2° SET: 13-16 (muro Perugia) Video Check richiesto da: Macerata per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (14-16) 3° SET: 20-18 (attacco Zaytsev) Video Check richiesto da: Macerata per verifica in out Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Macerata (20-19) 3° SET: 21-19 (muro Perugia) Video Check richiesto da: Macerata per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (22-19) 4° SET: 1-1 (battuta Stankovic) Video Check richiesto da: Macerata per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (2-1) 5° SET: 4-3 (attacco Kovar) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Macerata (4-4) 5° SET: 8-6 (muro Macerata) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Macerata (4-4) 5° SET: 9-9 (battuta Parodi) Video Check richiesto da: Macerata per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (10-9)

I COMMENTI       Andrea Giovi (Sir Safety Perugia): “Bello, talmente bello che ci torniamo a giocare in questo palazzetto. Abbiamo pareggiato i conti e siamo consapevoli che possiamo metterli in difficoltà. Speriamo di crescere in questa serie come abbiamo saputo fare con Piacenza e sappiamo già che gara 3 giovedì sarà un’altra battaglia”.   Stefano Recine (Cucine Lube Banca Marche Macerata): “Perugia è stata molto brava e credo che sia stata una partita bellissima come lo è stata gara 1. Nel finale hanno avuto loro il guizzo vincente”.

IL TABELLINO       SIR SAFETY BANCA DI MANTIGNANA PERUGIA-CUCINE LUBE BANCA MARCHE MACERATA 0-0   Parziali: 25-23, 21-25, 23-25, 25-19, 15-12   Durata Parziali: 33, 28, 36, 26, 23. Tot.: 2h 26’   SIR SAFETY BANCA DI MANTIGNANA PERUGIA: Paolucci, Atanasijevic 27, Barone 5, Buti 7, Petric 20, Vujevic 8, Giovi (libero), Della Lunga 1, Mitic 1, Cupkovic 1, Semenzato 1, Fanuli (libero). N.E.: Della Corte. All. Kovac, vice all. Fontana.   CUCINE LUBE BANCA MARCHE MACERATA: Baranowicz 3, Zaytsev 23, Podrascanin 9, Stankovic 8, Kurek 15, Parodi 12, Henno (libero), Kovar 10, Giombini, Monopoli 1. N.E.: Patriarca, Provvisiero. All. Giuliani, vice all. Cadeddu.   Arbitri: Luca Sobrero – Giorgio Gnani   LE CIFRE – PERUGIA: 11 b.s., 7 ace, 48% ric. pos., 23% ric. prf., 50% att., 10 muri. MACERATA: 22 b.s., 9 ace, 45% ric. pos., 20% ric. prf., 51% att., 6 muri

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*