Sir Safety Conad Perugia batte Biosì Indexa, uno a tre a Sora

La squadra partirà già domattina alla volta di Minsk

Sir Safety Conad Perugia batte Biosì Indexa, uno a tre a Sora

Sir Safety Conad Perugia batte Biosì Indexa, uno a tre a Sora

FROSINONE – Prosegue inarrestabile la marcia della Sir Safety Conad Perugia! I Block Devils del presidente Sirci espugnano in quattro set (primo parziale perso in Superlega quest’anno) il palazzetto dello sport di Frosinone, battono i padroni di casa della Biosì Indexa Sora centrando il sesto successo consecutivo e volano solitari in vetta alla classifica, vista la concomitante sconfitta di Modena.

Era il testa-coda del campionato, ma la Superlega si conferma torneo di altissimo livello ed in campo Perugia, magari non nella sua miglior giornata, ha dovuto faticare le proverbiali sette camicie per portare a casa la posta in palio ed arginare l’entusiasmo dei ragazzi di Barbiero e di uno scatenato Petkovic (32 punti per l’opposto di casa).

Ma anche stasera, di fronte a quasi 2500 spettatori di cui oltre cento Sirmaniaci, gli uomini di Lorenzo Bernardi hanno tirato fuori carattere e determinazione, accettando la sfida punto a punto, lottando con il coltello tra i denti nel secondo set (nel quale Perugia ha annullato quattro set point a Sor prima di chiudere 26-28 con i muri di Berger ed Atanasijevic) e reagendo di rabbia agonistica nel quarto quando i ragazzi, dopo aver perso il parziale precedente, hanno fatto quadrato e trovato il guizzo sopra il venti grazie alla classe dei tanti campioni della rosa bianconera.

È Atanasijevic con 20 punti (di cui 5 ace e 3 muri) il miglior realizzatore per Perugia con Bernardi che ha messo in campo una formazione con la coppia italiana Ricci-Anzani al centro e quella straniera Russell-Berger in banda.

Da sottolineare proprio il 78% in attacco di Ricci, la prestazione positiva di Berger sia in prima che in seconda linea e la qualità assicurata al solito da Max Colaci, anche stasera guida in ricezione per i compagni ed eccellente in alcune difese. Per i bianconeri si apre ora la settimana del preliminare di Champions League.

La squadra partirà già domattina alla volta di Minsk dove mercoledì pomeriggio alle 17 ora italiana affronterà per il match di andata i padroni di casa dello Shakhtior Soligorsk. Domenica al Pala Evangelisti il ritorno. Obiettivo qualificazione alla fase a gironi.

IL MATCH Qualche modifica all’assetto usuale inizialmente per Bernardi che presenta la coppia Anzani-Ricci al centro e quella Russell-Berger in posto quattro. Ottima partenza bianconera con il turno al servizio proprio di Berger (0-3). Anzani difende, Russell (due volte) capitalizza (1-6). Ace di Anzani e poi tre in fila di Atanasijevic (2-11). Petkovic accorcia con due bei contrattacchi (8-13).

Perugia però riprende subito le fila del gioco con il suo gioco in primo tempo. Atanasijevic firma il 12-20 con uno schema impostato da De Cecco. Rosso e Petkovic riportano Sora a -5 (18-23). Atanasijevic porta la Sir al set point (18-24). Chiude Anzani (20-25). Vantaggio Sora in avvio con il muro di Petkovic (2-1). Anche due ace per l’opposto serbo della Biosì (5-2). Smash di De Cecco, attacco out di Petkovic e subito parità (5-5).

Il contrattacco di Berger e la pipe di Russell capovolgono (5-7), poi Petkovic pareggia ancora (7-7). Sempre Petkovic e poi muro di Fey (10-8). Sempre due lunghezze di vantaggio per i padroni di casa (14-12). Perugia commette alcuni errori di troppo e, sul 17-14, Bernardi decide di fermare il gioco con un timeout discrezionale. La scossa del tecnico bianconero ha l’effetto sperato con il muro di Atanasijevic e l’attacco di Russell che impattano (18-18).

Nuovo break di Sora con Rosso e poi con lo smash di Mattei (22-19). Dentro Podrascanin e subito muro del -1 (22-21). Ace di Petkovic e due set point Sora (24-22). Si va ai vantaggi con il contrattacco vincente di Berger (24-24). Perugia annulla altri due set point ai padroni di casa, poi il muro di Berger capovolge (26-27). È un altro muro, stavolta di Atanasijevic, a dare il doppio vantaggio alla Sir (26-28).

I Block Devils ripartono con i primi tempi di Anzani e con il contrattacco di Atanasijevic (3-5). Pipe di Rosso che impatta (5-5). Doppio ace di Atanasijevic (10-12), poi il solito Petkovic pareggia i conti (13-13). Avanti Sora con il muro di Caneschi e l’errore di Anzani (17-15). Muro di Atanasijevic (19-19). Ace di Petkovic e poi errore di Russell (23-20).

Muro di Rosso e quattro set point per Sora (24-20). La chiude ancora Petkovic (25-21). Due punti di Ricci (attacco e muro) aprono il quarto set (1-3). Ace di Seganov e parità (6-6). Non si schioda l’equilibrio con il muro di Seganov (12-12). Vantaggio dei locali con due errori di Atanasijevic (14-12). Invasione del muro di Sora (15-15). Ricci va a segno e rimanda avanti Perugia (16-17).

Grande difesa nella metà campo dei Block Devils con Russell che va poi a bersaglio (17-19). Doppia fischiata a Seganov (18-21). Bernardi alza il muro inserendo Siirila per De Cecco e proprio il muro, con Podrascanin, chiude il 19-23. Errore di Mattei al servizio e match point Sir (20-24). Out l’attacco di Petkovic ed i Sirmaniaci possono esultare (21-25).

IL TABELLINO BIOSÌ INDEXA SORASIR SAFETY CONAD PERUGIA 1-3 Parziali: 20-25, 26-28, 25-21, 21-25 BIOSÌ INDEXA SORA: Seganov 2, Petkovic 32, Caneschi 3, Mattei 2, Nielsen, Rosso 15, Santucci (libero), Mauti, Fey 11, Penning. N.e.: Marrazzo, Lucarelli, Duncan-Thibault. All. Barbiero, vice all. Colucci. SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 3, Atanasijevic 20, Ricci 9, Anzani 10, Berger 9, Russell 11, Colaci (libero), Della Lunga, Podrascanin 3, Zaytsev, Siirila. N.e.: Shaw, Andric, Cesarini (libero). All. Bernardi, vice all Fontana. Arbitri: Maurizio Canessa – Gianluca Cappello LE CIFRE – SORA: 22 b.s., 6 ace, 41% ric. pos., 25% ric. prf., 50% att., 5 muri. PERUGIA: 15 b.s., 6 ace, 46% ric. pos., 24% ric. prf., 51% att., 9 muri.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*