Sir Colussi Sicoma Perugia ritorna a in Umbria dopo Minsk

Il tecnico bianconero valuterà la condizione di Shaw, rimasto a Perugia in questi giorni per un piccolo problema

Sir Colussi Sicoma Perugia ritorna a in Umbria dopo Minsk
Foto Cev

Sir Colussi Sicoma Perugia ritorna a in Umbria dopo Minsk

PERUGIA – Ha rimesso finalmente piede a Perugia la Sir Colussi Sicoma Perugia. Dopo la lunghissima trasferta in terra bielorussa iniziata lunedì, la squadra del presidente Sirci è rientrata oggi alla base. È rientrata con il morale certamente alto, frutto della vittoria di ieri a Minsk contro lo Shakhtior Soligorsk nell’andata del preliminare di Champions che ha avvicinato i Block Devils all’obiettivo qualificazione.

È rientrata al tempo stesso con la consapevolezza che la compagine bielorussa, se non affrontata con la necessaria attenzione e determinazione, è in grado di impensierire Perugia. Lo ha dimostrato il primo set di ieri con lo Shakhtior avanti anche di otto punti e con la Sir Colussi Sicoma troppo fallosa e poco incisiva. Poi i veri valori in campo sono venuti fuori e, se la rimonta nel primo parziale non è riuscita fino in fondo, il match lo hanno successivamente preso in mano i bianconeri sfruttando le proprie armi migliori, servizio in primis.

Tanto però è bastato per far alzare il livello di attenzione della squadra che domani torna al PalaEvangelisti (doppia seduta, una fisica ed una tecnica) in vista del match di ritorno di domenica a Pian di Massiano previsto alle ore 18:00. C’è da scommettere che Lorenzo Bernardi insisterà molto su come avere il corretto approccio alla partita e, sotto il profilo strettamente tecnico, curerà particolarmente la corretta gestione del muro contro attaccanti, diciamo così, “atipici” per Perugia, non molto alti, ma veloci e dai colpi ficcanti.

Il tecnico bianconero valuterà la condizione di Shaw, rimasto a Perugia in questi giorni per un piccolo problema di ordine fisico, e quella generale di un gruppo che, dal 7 ottobre all’8 novembre, ha giocato la bellezza di dieci gare ufficiali, vincendole peraltro tutte e dieci. Ma c’è da scommettere che scenderà in campo una squadra molto più agguerrita all’inizio e che vorrà chiudere subito il discorso qualificazione (alla Sir Colussi Sicoma bastano due set per accedere alla fase a gironi della Champions).

E poi, a differenza di Minsk, domenica ci sarà il PalaEvangelisti (prevendita attiva, biglietto unico al costo di € 10,00) a dar manforte ai Block Devils!

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*