Primi d'Italia

In sella si parte, il 25 settembre la ciclostorica Francesco nei sentieri

da-sinistra-nives-maria-tei-donatella-porzi-franco-moriconi-fabrizio-gareggia-cesare-galletti-fabrizio-ravanelli

Prima edizione per l’evento sportivo e turistico organizzato dall’omonima associazione – Per le strade umbre su biciclette d’epoca. Eventi culturali anche il 23 e 24 settembre

(umbriajournal.com) by Avi News PERUGIA – Partiranno da Cannara e, in sella alle loro bici d’epoca, attraverseranno i territori di Assisi, Perugia, Torgiano, Bettona, Montefalco, Campello sul Clitunno e Bevagna. Dopo un intenso lavoro organizzativo, il programma finale della prima edizione della ciclostorica ‘Francesco nei sentieri’ è finalmente ultimato. Gli appassionati di questa originale specialità, nata abbastanza recentemente, possono quindi prepararsi a vivere una tre giorni di eventi, da venerdì 23 a domenica 25 settembre, che culminerà con questa pedalata non competitiva. I dettagli della manifestazione sono stati illustrati a Perugia, mercoledì 14 settembre, da Cesare Galletti, presidente dell’associazione organizzatrice ‘Francesco nei sentieri’. Con lui una rappresentanza di enti, associazioni e imprese che hanno sponsorizzato l’evento o collaborato alla sua realizzazione, tra cui Donatella Porzi, presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Franco Moriconi, rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Nives Maria Tei, presidente del Fai (Fondo ambiente italiano) Umbria, e Luciano Tittarelli, direttore vicario dell’Accademia di Belle arti di Perugia. Presente anche lo sportivo Fabrizio Ravanelli.

Gli obiettivi. “Il nostro intento – ha spiegato Galletti – è quello di unire all’aspetto sportivo quello culturale e turistico. La nostra ciclostorica ha, infatti, lo scopo di divulgare l’immagine dell’Umbria nel mondo, di far conoscere i suoi beni architettonici, artistici e ambientali e le sue specialità enogastronomiche. Non a caso abbiamo voluto coinvolgere tanti Comuni, cercando di superare i vari campanilismi”.

Il programma. La corsa vera e propria prenderà il via alle 8.30 su quattro differenti percorsi, che varieranno per lunghezza, di cui quello completo sarà di circa 120 chilometri. Nel tragitto sono previsti punti ristoro con prodotti tipici locali e soste al Bosco di san Francesco (Fai) ad Assisi, a Brufa di Torgiano, a Bettona, Cannara, Pian D’Arca, Montefalco e Campello sul Clitunno. In questa prima edizione, l’accesso alla corsa sarà consentito anche a chi non possiede bici d’epoca e per gli studenti e i professori dell’ateneo perugino l’iscrizione sarà gratuita. Tutto il ricavato verrà devoluto alle popolazioni del Centro Italia colpite dal sisma.

Eventi culturali collaterali. Ma l’evento ‘Francesco nei sentieri’ prenderà il via già venerdì 23 settembre con una visita guidata, alle 17, alla Grazia maioliche di Deruta, la più antica fabbrica di maioliche d’Italia, con cinquecento anni di storia. La manifestazione prevede, poi, per il pomeriggio di sabato 24 settembre, una visita alla cantina Lungarotti con partenza da Montefalco e un convegno dal titolo ‘Tesori da scoprire’, alle 17.30, all’auditorium San Sebastiano di Cannara. Si parlerà di due statue lignee di Nero Alberti e di due opere di Niccolò di Liberatore, detto L’alunno, conservate a Cannara. A relazionare saranno per l’ateneo perugino, rispettivamente, Alessia Galassi, associato di storia della critica dell’arte, e Francesco Federico Mancini, ordinario di storia dell’arte moderna. “L’Università – ha ricordato Moriconi – è vicina allo sport e lo è ancora di più quando questo si lega alla cultura e al territorio. Non dimentichiamo che abbiamo anche un dipartimento di Scienze motorie, con tanti ragazzi di fuori regione, a cui teniamo molto e, in quest’ottica, il 7 ottobre consegneremo la laurea honoris causa all’allenatore Claudio Ranieri”. “La ciclo storica – ha concluso Porzi – è un modo coinvolgente di attraversare l’Umbria, in particolare i centri che rimangono fuori dai grandi flussi turistici pur avendo importanti bellezze paesaggistiche”.

Nicola Torrini

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*