La San Mariano Volley è di nuovo al lavoro

presidente_loletto(Uj.com 3.0) PERUGIA – La San Mariano Volley è tornata al lavoro. A cominciare dalla prima squadra, che da qualche giorno sta intensificando le sedute di allenamento presso la palestra di San Mariano. L’inizio del campionato di serie C è ancora lontano, ma nell’ambiente c’è voglia di partire con il piede giusto e di non lasciare nulla al caso. Anche perché questo, sportivamente parlando, può essere considerato un anno zero, visto che alla corte della Presidente Loletto non ci sono più due riferimenti importanti come Roberto Scaccia e Massimiliano Urbani. Il primo ha ceduto alla avance della Fipav, per un ruolo di responsabilità nelle nazionali giovanili, mentre il secondo ha optato per un’esperienza a Todi. “Ci tengo a ringraziare dal profondo del cuore – ammette la Presidente Catia Loletto – Massimiliano Urbani, ma soprattutto Roberto Scaccia, con il quale abbiamo condiviso un lungo progetto e raccolto degli ottimi risultati. Dopo otto anni, abbiamo fatto delle scelte diverse, affidandoci ad un tecnico giovane ma dal grande talento come Roberto Farinelli”. Il neo tecnico, che vanta già esperienze importanti, sia nel mondo maschile, che in quello femminile, avrà la responsabilità di guidare la prima squadra, che ripartirà dal campionato di serie C e le due formazioni regionali under 18 e under 16. All’interno del settore giovanile non mancherà spazio e considerazione anche per le squadre under 14, 13 e 12 e per la cosiddetta “prima divisione”, ovvero un under 16 che disputerà il torneo provinciale. “Il nostro obiettivo – continua la Loletto – è quello di continuare il lavoro con le giovani. A partire dalla prima squadra, dove ben nove saranno le ragazze al di sotto dei sedici anni. L’anno scorso abbiamo ottenuto degli importanti risultati a livello di settore giovanile, con due titoli regionali e due secondi posti. Ripeterci non sarebbe proprio male”. A San Mariano c’è un bel movimento anche a livello di minivolley, con diversi territori limitrofi coinvolti. “Proseguiremo il lavoro anche con i più piccoli, nella speranza di raccogliere gli stessi consensi. In particolare, siamo molto soddisfatti di quanto è stato fatto lo scorso anno a Castel del Piano, un quartiere per certi versi difficile, con la palestra più volte oggetto di atti di vandalismo. Cercheremo di restare un riferimento sportivo di rilevo anche ad Ellera e al Girasole”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*