San Giustino volley rimonta e pareggia con Trevi

Volley

Volley, disputata giovedì 18 settembre al palasport contro la Lucky Wind Trevi, avversaria che la formazione biancazzurra ritroverà di fronte anche nel campionato di B1 femminile. Al di là del valore alquanto relativo che possono fornire di questi tempi il risultato sul campo e i dati statistici (ricordiamo che il San Giustino è in piena fase di preparazione e che ha iniziato lo scorso 1° settembre), la partita è servita soprattutto per vedere all’opera un gruppo completamente nuovo, composto da atlete che finora non avevano mai giocato assieme e che per giunta sono andate in campo con addosso i carichi di lavoro tipici del periodo.

Una squadra imballata, quindi, che ancora non può esprimersi con la necessaria scioltezza ma che ha evidenziato miglioramenti man mano che continuava a giocare. Non è quindi un caso che il San Giustino abbia raggiunto il pareggio dei set rimontando uno svantaggio di 0-2 al termine di un’ora e 47 complessivi, nel corso dei quali coach Brighigna ha fatto ruotare tutte e 12 le effettive dell’organico, alternando nell’impiego le due palleggiatrici, Lucia Marcacci e Margherita Rosso e schierando nella parte finale la schiacciatrice Martina Barneschi, la centrale Izabela Kus e il giovanissimo libero Anastasia Fabbri, dopo aver tolto a scopo precauzionale la laterale Giulia Bartolini per piccoli problemi fisici al termine della frazione iniziale, lasciando spazio a Camilla Izzi.

Per Martina Escher, Catia Ceppitelli e Luisa Rocchi – rispettivamente schiacciatrice, centrale e libero – riposo soltanto nell’ultima frazione, mentre l’opposto Bruna Mautino e la centrale Kseniya Ihnatsiuk sono state le uniche due a essere presenti in tutti i set. Tante le informazioni raccolte da coach Brighigna nel corso della partita, durante la quale ad azioni pregevoli hanno fatto da contrappeso alcuni errori, ma si tratta di passaggi obbligati quando occorre costruire l’amalgama all’interno di una squadra, per cui l’indicazione di fondo emersa da questo test è stata sostanzialmente una e Brighigna la riassume nella sua dichiarazione: “Abbiamo ancora molto da lavorare, perché solo così potremo crescere, sapendo di contare su presupposti tecnici di una certa consistenza.

La condizione fisica sta esercitando il suo peso, ma già mercoledì prossimo a Montevarchi, nell’amichevole contro il Volley Arno (Serie B2 n.d.a.) e poi nel quadrangolare di Orvieto il prossimo fine settimana mi attendo qualcosa di meglio a livello di prestazione. Se andiamo a vedere i numeri, con un 58% in ricezione e soprattutto un 31% in attacco, ci rendiamo subito conto dei margini che dobbiamo ancora sfruttare, fermo restando che al momento può rientrare benissimo nella normalità”. Volendo soffermarsi su altri dati, rileviamo i 21 punti della Mautino, gli 11 della Escher, gli 8 della Ihnatsiuk e i 7 di una vivace Barneschi; per ciò che concerne la Lucky Wind Trevi, con un 34% in attacco e il 43% in ricezione, da segnalare i 15 punti di Alessandra Capezzali e i 6 a muro di Beatrice Ragnacci. E con la seduta di allenamento di sabato mattina, va in archivio anche la terza settimana di preparazione della formazione biancazzurra

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*