Salerno Perugia primavera, zero a zero

Salerno Perugia primavera, zero a zero
Salerno Perugia

Salerno Perugia primavera, zero a zero Lo 0-0 ottenuto contro la Salernitana porta il primo punto in classifica per la formazione di mister Recchi e il pieno di fiducia per il percorso a venire. La prestazione dei ragazzi biancorossi infatti è andata in crescendo anche se rimangono da migliorare alcuni situazioni su palla inattiva e concretizzare le occasioni che capitano. La Salernitana aggredisce sin da subito ma il Perugia copre bene gli spazi e prende coraggio con il passare dei minuti. Il primo tiro in porta biancorosso è di Varfaj alla mezz’ora, fuori. Poi due volte ci prova Visconti ma in entrambi i casi il destro è debole e centrale, para Patella. Ma l’occasione più nitida capita alla scadere della prima frazione.

Calcio d’angolo di Castillo, Visconti di testa anticipa il proprio avversario ma da due passi non riesce a centrare la porta.

Nella ripresa è il Perugia a iniziare meglio. Ancora Visconti ci prova in diagonale, questa volta di sinistro, tiro sempre debole. La gara si anima e la grande occasione capita sui piedi Cherbassi al 7’, bravo Patella in uscita a ribattere. Anche i granata hanno la loro prima vera occasione con D’Avino che su un cross dalla sinistra anticipa Trequattrini di testa, mandando fuori da pochi passi.

Al 26’ iniziativa sulla destra del neo entrato Arcaleni, cross basso per Faella la cui girata in area trova Santopadre reattivo. I biancorossi ci credono e prima Cherbassi impegna Patella con un tiro dal limite, poi il diagonale di Rondoni non trova nessuno in area pronto per il tap-in vincente. Finale di marca granata.

Prima una palla vagante in area capita sui piedi di Altea che non centra la porta così come fa Cappiello a due minuti dal termine che fallisce una clamorosa occasione di testa davanti al portiere biancorosso. “Sono soddisfatto dei ragazzi – commenta a fine gara mister Valeriano Recchi – prestazione importante contro un avversario più grande di noi sia come differenza di età che come prestanza fisica. Abbiamo tenuto bene il campo e fatto girare la palla”. È mancato solo il gol.

“Ecco se devo rimproverare qualcosa ai ragazzi è la concretezza – spiega il tecnico – che immagino sia dovuto sia all’inesperienza che al gran lavoro tattico che chiedo alle punte”. Un giudizio sulla Salernitana. “Squadra molto fisica che se oggi però non si è espressa al meglio è per merito dei miei ragazzi”. Contento anche Fernando Cherbassi, attaccante classe ’97 di nazionalità brasiliana, nato a Cascavel nello stato di Paranà. “Bella partita anche se abbiamo concretizzato poco – conferma il numero 11 e oggi capitano – e su questo aspetto dovremo migliorare nelle prossime partite. Per il momento ci è mancato solo il risultato”.

Salerno Perugia primavera

Salerno, 26 settembre 2015, ore 11 – stadio “Figliolia” Baronissi – 3^ giornata campionato Primavera Tim “G.Facchetti”

SALERNITANA: Patella, Dragonetti, Tarallo, Nappo, Di Fraia, Penta, Infante, Lorefice (13′ st Arcaleni), D’Avino (31′ st Cappiello), Cassata (20′ st Altea), Faella. A disp.: Palumbo, Libertino, Cuomo, Trozzo, Moretta, Apicella, De Sio. All. Savini

PERUGIA: Santopadre, Bianchi, Trequattrini, Castillo, Polidori (46′ st De Iuliis), Bagnetti, Visconti, Rondoni, Vicaroni (24′ st Salvucci), Varfaj, Cherbassi (38′ st Buzzi). A disp.: Alunni, Maestrelli, Garofalo, Gualtieri, Trecchiodi, Insegno. All. Recchi

ARBITRO: Vittorio Di Gioia di Nola (Annunziata di Torre Annunziata – Vingo di Pisa)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*