Sabato c’è la Notte bianca dello sport paralimpico a Sigillo

Ospiti della manifestazione sono il paralimpico Oscar De Pellegrin, Luca Panichi e l'associazione Avanti Tutta onlus

Luca Panichi
Luca Panichi

Sabato c’è la Notte bianca dello sport paralimpico a Sigillo

SIGILLO – Saranno saranno Oscar De Pellegrin, oro alle Paralimpiadi Londra 2012 di tiro con l’arco, l’atleta in carrozzina Luca Panichi e l’associazione Avanti Tutta onlus gli ospiti dell’ottava edizione della Notte bianca dello sport paralimpico, in programma il prossimo 26 agosto a Sigillo. Si tratta di una serata all’insegna dello sport – per promuovere la pratica sportiva tra le persone con disabilità e per favorire l’integrazione sociale – organizzata dal Comune di Sigillo in collaborazione con la Regione Umbria, l’Anci Umbria, la Direzione regionale Umbria dell’Inail ed il Comitato italiano paralimpico umbro.

La manifestazione, che prenderà il via nella piazza centrale, comincerà alle 18.15 con l’esibizione degli sbandieratori di Gualdo Tadino, a seguire è prevista l’esibizione dei Falconieri di Experience Umbria. Subito dopo prenderanno il via la quinta edizione del Trofeo “Antonello Palanga“, gara di handbike, e la “Marcia in rosa” contro il cancro al seno. Alle ore 21, presso il parco di Villa Anita,  è in programma  l’apertura dei giochi (pallavolo, arrampicata, tiro con l’arco, calcio balilla umano, corsa al buio, tiro a volo laser, calcio tennis, calcio biliardo) e le esibizioni di palla a mano in carrozzina, agility dog e pet therapy, esibizione danza in carrozzina dell’Arte Danza Umbra.

Nello specifico Oscar De Pellegrin prenderà parte al taglio del nastro, Luca Panichi nella danza in carrozzina e l’associazione Avanti Tutta onlus sarà presente per diffondere il messaggio di coraggio e di speranza che infonde il presidente Leonardo Cenci, che lotta contro un tumore, incurabile ed inoperabile, da circa 5 anni.

La manifestazione ha anche un altro obiettivo: quello di fare il punto sullo sviluppo dell’accordo regionale per l’inclusione sociale delle persone con disabilità, che ha individuato in Sigillo il Comune pilota per la realizzazione di un progetto da trasferire in altri comuni umbri.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*