RUGBY, SERIE A, LA BARTON CUS PERUGIA RIPORTA UN PUNTO DA GENOVA

Barton Badia azione Faralle
Faralle

GENOVA – La Barton Cus Perugia riporta un punto dallo stadio Carlini di Genova. È stata una partita dal doppio volto, quella disputata domenica pomeriggio, terminata con il punteggio finale di 24-20 e caratterizzata da un forte vento che ha messo in difficoltà entrambe le squadre, soprattutto nelle touche.

Nella prima parte dell’incontro, infatti, i biancorossi hanno tenuto testa ai padroni di casa solo nei primi 15 minuti di gioco con Faralle che ha realizzato due calci piazzati. Nei successivi si è registrata la superiorità del Cus Genova, che ha messo a segno tre mete di cui due trasformate.

Diverso è stato il secondo tempo. Durante il break coach Andrea Tagliavento ha fatto una serie di cambi che poi si sono rivelati importanti. La ripresa, infatti, ha visto riequilibrare i poteri in campo: il Perugia è riuscito a venire fuori concedendo ai padroni di casa di realizzare solo una meta al terzo minuto. Poi più nulla. La Barton ha provato a fare il possibile e solo la meta di Milizia, realizzata allo scadere del tempo, e trasformata da Faralle ha permesso ai biancorossi di riportare a casa un punto.

“Per come sono andate le cose e per come si era messa la partita – dichiara il presidente del Rugby Perugia, Alessio Fioroni, a fine incontro – riportiamo a casa un punto che potrebbe rilevarsi fondamentale alla fine del campionato. Del resto venivamo da quattro vittorie consecutive e può anche starci una sconfitta, fuori casa e tra l’altro di misura. Vediamo adesso cosa è successo dietro di noi: erano in calendario degli incroci tra squadre dirette concorrenti per la salvezza. Tutto sommato possiamo ritenerci moderatamente soddisfatti. L’importante è che quella di oggi (domenica, ndr) rappresenti solo una parentesi e che da domenica prossima la squadra riparta subito con il piede giusto. Non sono permessi altri errori”.

Domenica prossima la Barton Cus Perugia, sempre sesta in classifica, affronterà un’altra diretta concorrente per la salvezza. Si tratta del Gran Sasso, quinta con sei punti pin più dei biancorossi. L’incontro, in programma a Pian di Massiano, sarà valido per la settima giornata di ritorno del campionato nazionale di rugby maschile di serie A, girone B. All’andata vinsero gli avversari per 16-13.

Risultati XVII giornata: Amatori Capoterra – Cus Torino, 13 – 17 (1-4); Gran Sasso – Valsugana Padova, 17 – 8 (4-0); Banco di San Giorgio Cus Genova – Barton Cus Perugia, 24 – 20 (5-1); Zhermack Badia – Prato Sesto, 13 – 10 (4-1); Rugby Benevento – Rangers Vicenza, 10 – 19 (0-4). Ha riposato: Novaco Alghero.

Classifica: Cus Torino e Amatori Badia (50 punti); Valsugana Padova e Rangers Vicenza (47); Gran Sasso (42); Barton Cus Perugia (36); Capoterra (33); Prato Sesto (29); Alghero e Cus Genova (27); Benevento (17).

Prossimo turno (domenica 30 marzo 2014): Valsugana Padova – Capoterra; Barton Cus Perugia – Gran Sasso; Cus Torino – Cus Genova; Amatori Alghero – Benevento; Vicenza – Amatori Badia. Riposa: Prato Sesto. 

 

Cus Genova – Barton Cus Perugia 24-20 (19-6)

Cus Genova: Sandri, Bedocchi, Gregorio, Latino, Salerno, Pescetto, Garaventa, Bertirotti, Varry, Imperiale, Dell’Anno, Sopperi, Spasa, Avignone. In panchina entrati: Gatti, Maccari, Gerli, Casaleggio, Serpico, Caddeddu, Riccobono, Barani. All.: Bordon.

Barton Cus Perugia: Gioè, Magi (Milizia), Masilla (Lamanna), Biancaniello, Sportolari, Faralle, Michel (Corbucci), Ferraris, Davey, Giorgetti (Mariottini), Renetti (Nicolli), Pierini, Palazzetti (Russo), Cappetti (Zorzetto), Gatti (Di Vito). All.: Tagliavento.

Punti Genova – Meta: 6’pt Bedocchi, 22’pt Imperiale, 39’pt Pallaro, 3’st Garaventa. Trasformazioni: 22’pt e 39’pt Sandri.

Punti Perugia – Meta: 6’st Faralle, 40’st Milizia. Trasformazione: 6’st e 40’st Faralle. Calci piazzati: 1’pt e 8’pt Faralle.

Arbitro: Armanini di Parma.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*