Rugby serie A, la Barton Cus Perugia espugna Torino e si salva

capitano Bresciani e Cappetti

TORINO – Una grandissima Barton Cus Perugia ha vinto domenica pomeriggio a casa del Cus Torino e ha conquistato la salvezza matematica ad una giornata dalla conclusione del campionato nazionale di rugby maschile di serie A. Bella prestazione del quindici di Luca Martin che, dopo aver chiuso il primo tempo sotto di 15 punti (29-14), non ha mai perso la testa restando concentrato per tutta la durata dell’incontro. Grande festa a fine partita dopo aver appreso anche della sconfitta di Firenze contro Piacenza, risultato che ha decretato la salvezza matematica dei biancorossi che si sono portati a più otto punti dalle due squadre che retrocederanno.

«Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo – commenta a fine incontro Andrea Arena, assistente di coach Martin – che era quello di venire a Torino per guadagnarci la salvezza in anticipo. Servivano i 5 punti e li abbiamo ottenuti. La partita è stata una battaglia dall’inizio alla fine ma i ragazzi sono riusciti a mantenere la concentrazione tutta la durata dell’incontro. Il tutto senza considerare che noi abbiamo giocato anche in 14 per 20 minuti. Ringrazio tutti i ragazzi per quello che hanno dato. La squadra ha cambiato regime e ritmo e ha conquistato la salvezza in punti in trasferta a Genova, Firenze e Torino. C’è stato un cambio di mentalità e si è raggiunta la consapevolezza che con questa squadra si poteva puntare in alto. Grazie a chi ha creduto in questo cambio di direzione: a partire dalla dirigenza, per proseguire con il preparatore atletico, i fisioterapisti e i medici».

«Sono molto felice di questa vittoria, – afferma anche il preparatore della mischia, Adrian De Giusto – ci abbiamo creduto fino alla fine. Ringraziamo tutti a partire dal presidente regionale, Egiziano Polenzani, venuto a Torino per sostenerci. Abbiamo creato uno staff che ha fatto il massimo per riuscire a portare avanti la squadra. C’erano tanti problemi ma abbiamo aggiustato le cose. Sono contento anche che alcuni dei nostri giovani, come Davide Gioè, abbiano ripagato la nostra fiducia».

Soddisfatto anche il direttore sportivo Roberto Cirimbilli che dice: «Ringrazio tantissimo la squadra che ha dimostrato che i numeri c’erano e per l’impegno che ci hanno messo fino alla fine».

Si è espresso anche il numero uno del Rugby Perugia, Alessio Fioroni. «Siamo salvi – dichiara – complimenti a tutti i protagonisti della partita di oggi. È stata una stagione difficile, che ci ha messo tutti a dura prova, con tante delusioni e difficoltà. Personalmente, sono molto stanco. Oggi, facciamo bene a festeggiare, ma da domani, chi sarà investito di tale compito, dovrà impostare la prossima stagione, tenendo conto di tutti i fattori».

Già ha idee per il futuro?

«Per tutte le considerazioni più approfondire sulla stagione appena passata, sulla gestione, sul sostegno istituzionale, su quello sportivo ed altro aspetto domenica, dopo la partita in casa con Genova, che spero verrà onorata al meglio. Mi preme dire per il momento che la prossima, sarà la terza stagione consecutiva in serie A e per il rugby e lo sport umbro questa è storia… c’è poco da dire. Sono contento – conclude Fioroni – di aver fatto parte di un gruppo che ha rispettato i propri impegni fino all’ultimo».

Gli altri risultati: Aeroporto Firenze Rugby – Piacenza Rugby 16 – 19 (1-4), Cus Genova – Unione Rugby Capitolina 20 – 18 (4-1)

Classifica: Unione Capitolina (27 punti), Cus Genova (27), Cus Torino (26), Cus Perugia (23), Aeroporto Firenze (15), Piacenza Rugby (15).

 

Cus Torino – Barton Cus Perugia 29-32

Cus Torino: Dezzani, Civita, Monfrino, Aspeling, Perju, Bombonati, Carlalberto Lo Greco, Ursache, Spinelli, Merlino, Perrone (33′ st Maso), Malvagna (14′ st Pellegrini), Dell’Anna (21′ st Mattia Racca, 33′ st Dell’Anna), Martina (21′ st Novello, 38′ st Montaldo), Montaldo (24′ pt Lo Faro). A disp.: Sebastiano Lo Greco, Murgia, Cremonini. All.: Bester.

Barton Cus Perugia: Gazzola, Michel, Del Pinto, Antonelli, Magi, Gioè, Corbucci, Bresciani, Pretorius, Ferraris, Pedrazzani, Renetti (35’st Giorgetti), Di Vito, Cappetti, Biondi (1’st Palazzetti). A disp.: Russo, Sampalmieri, Bellezza, Masilla, Vizioli, Lamanna. All.: Martin.

Marcatori – Primo tempo: 1′ cp Aspeling (3-0), 8′ m. tecnica tr. Aspeling (10-0), 11′ m. Pretorius tr. Del Pinto (10-7), 26′ m. Ferraris tr. Del Pinto (10-14), 30′ m. Ursache tr. Aspeling (17-14), 33′ m. Ursache tr Aspeling (24-14), 38′ m. Ursache no tr (29-14). Secondo tempo: 5′ m Antonelli no tr. (29-19), 17′ m. Pretorius tr Del Pinto (29-26), 25′ cp Del Pinto (29-29), 36′ cp Del Pinto (29-32).

Cartellini: 6’pt Renetti (Pg), 37’pt Biondi (Pg).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*