Rugby Perugia, le ragazze e la donazione a “Libera…mente donna”

L'associazione si occupa della gestione del numero verde dei centri umbri antiviolenza

PERUGIA – Sabato scorso le ragazze della Barton Cus Perugia, accompagnate dal responsabile del settore femminile e direttore sportivo della società Roberto Cirimbilli, hanno consegnato all’associazione “Libera…mente donna”, che si occupa della gestione del numero verde dei centri umbri antiviolenza, parte del ricavato della vendita del calendario dal titolo “Uniti contro la violenza sulle donne”. Dodici scatti dove le giovani biancorosse si sono messe in gioco in nome della solidarietà. La consegna dell’assegno e di una targa è stata effettuata da Roberto Cirimbilli a Sara Pasquino, responsabile centro antiviolenza di Perugia intitolato a Catia Doriana Bellini, presso i giardini del Frontone in occasione del Perugia Pride Village.

«Come Rugby Perugia – ha commentato il direttore sportivo del Rugby Cus Perugia abbiamo voluto donare all’associazione anche una targa citando la parola “sostegno”. Per chi pratica il nostro sport è un termine importante. Il giocatore che avanza, in riferimento al rugby, sa di avere un compagno di squadra a “sostegno” per un eventuale passaggio di palla. Noi questa parola la vogliamo inserire nella vita di tutti i giorni rivolgendoci a chi ne ha bisogno. È un aspetto culturale del nostro sport che vogliamo condividere con gli altri». 

Il gesto della squadra è stato molto apprezzato dai presenti che hanno fatto i complimenti alla società perugina per la donazione, non comune in un club che ha costantemente bisogno di denaro per sostenere le proprie attività sportive.

L’iniziativa, che ha ottenuto il patrocinio della Regione Umbria, ha voluto contribuire all’attività della campagna del “Fiocco Bianco”, nata nel 1991 e presente in 50 paesi, volta a sensibilizzare uomini e ragazzi sulle cause della violenza di genere, per contrastarla all’origine. Ma non solo. La divisa delle Ragazze del Rugby Perugia ha inciso un fiocco bianco, proprio a sostegno di questa campagna. Nei mesi scorsi anche la comunità rugbystica aveva riconosciuto l’importanza dell’iniziativa. Durante la trasmissione Rugby Social Club, in onda su DMax un sabato di febbraio, l’arbitro Maria Beatrice Benvenuti aveva mostrato in diretta nazionale il calendario del Rugby Perugia Ragazze, invitando tutti i tifosi italiani ad aderire all’iniziativa legata all’associazione “Libera…mente donna”. Un grande riconoscimento per capitan Keller e le sue compagne. La realizzazione del calendario aveva coinvolto anche i ragazzi della Barton Cus Perugia ed è stata possibile grazie al grande aiuto fornito dal fotografo e grafico ufficiale della società, Riccardo Capecchi.

Per quanto riguarda i meriti sportivi la Barton Cus Perugia Ragazze ha chiuso la stagione conquistando il terzo posto in Coppa Italia Senior di rugby a sette. Le biancorosse, allenate da Giorgio Gabrielli, hanno ottenuto un buon risultato, il migliore in questo torneo, confrontandosi con le migliori 24 squadre d’Italia. Accedevano alla fase finale, infatti, le prime due classificate di ogni girone.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*