ROMA, CANOTTAGGIO, IL PARA-ROWING FEMMINILE A MILANO

logo canottaggio(umbriajournal.com) ROMA – Domani e domenica le donne del Para-Rowing effettueranno il raduno programmato presso il Centro Nazionale Para-Rowing dell’Idroscalo di Milano. Insieme alle 11 donne convocate, provenienti da Società di cinque Regioni diverse, tra le quali le vice campionesse mondiali Lucilla Aglioti e Paola Protopapa, quest’ultima campionessa olimpica a Pechino 2008, anche il timoniere Giuseppe “Peppiniello” Di Capua – mitico timoniere dei “Fratelli Abbagnale” – che le ha condotte sul podio mondiale di Chungju 2013.

Due le categorie coinvolte LTA e TA alle quali appartengono le seguenti atlete: Categoria LTA Paola Pasquali, Graziana Saccocci (SC Nuova Olona), Eleonora Giannone, Florinda Trombetta (SC Milano), Lucilla Aglioti, Paola Protopapa (CC Aniene), Valentina Grassi (CC Roma), Sara Kobal (SC Armida), Ada Ammirata (SC Presenzano), Mahila Di Battista (Canottieri Gavirate). Categoria TA: Maria De Rosa (SC Ravenna). Timoniere: Giuseppe “Peppiniello” Di Capua (CN Stabia).

Seguirà il raduno il Caposettore Dario Naccari insieme a Cristina Ansaldi, Pier Angelo Ariberti e Piero Poli, quest’ultimo campione olimpico in quattro di coppia ai Giochi di Seul 1988. Il Collegiale avrà inizio alle ore 11 di domani e terminerà alle 16 di domenica 2 febbraio 2014.

LEGENDA PARA-ROWING
LTA (LEGS–TRUNK–ARMS): l’atleta utilizza tutto il corpo: gambe, tronco e braccia. Appartengono a questa categoria atleti ed atlete non vedenti, amputati ad un arto o con altre minime disabilità fisiche.

TA (TRUNK–ARMS): l’atleta utilizza solo il tronco e le braccia. Appartengono a questa categoria gli atleti e le atlete che non hanno l’uso delle gambe o gli amputati a tutti e due gli arti inferiori

AS (ARMS-SHOULDERS): l’atleta utilizza solo le braccia e le spalle. Appartengono a questa categoria tutti gli atleti e le atlete che hanno subito lesioni alla colonna vertebrale e compromesso l’uso delle gambe e del tronco.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*