Ragnacci cerca il riscatto con Pallavolo Perugia

Pur essendo ancora molto giovane, all’anagrafe non ha ancora timbrato i “ventidue”, Beatrice Ragnacci può essere considerata un rinforzo in ottica di esperienza per Pallavolo Perugia. La centrale di origini eugubine approda alla corte di Guido Marangi con l’obiettivo di rilanciarsi dopo un paio di stagioni non esaltanti con l’altra squadra di Perugia in B1 (ieri Tuum, oggi Gioielleria Bartoccini). “Sono molto contenta della scelta – ammette la stessa Ragnacci – perchè credo di aver trovato l’ambiente e l’allenatore giusti per riscattarmi da un punto di vista sportivo. Spero di avere più spazio e di poter esprimere al meglio le mie qualità. Marangi? L’ho conosciuto durante la scorsa stagione, in occasione di allenamenti congiunti o gare amichevoli, e devo dire che mi ha fatto un’ottima impressione. Così come il gruppo, dove ritroverò tanti volti noti e soprattutto dove avrò il piacere di confrontarmi con alcune veterane che, non a caso, da anni sposano il progetto”. Nella carriera di Ragnacci, partita da Gubbio, ci sono dell’esperienze formative nelle Marche, con Pieralisi Jesi e Loro Piceno e quella sempre in B1 con Trevi. Un paio di apparizioni vanno segnalate anche ad Acquasparta in B2. “E’ arrivato il momento di fare il salto di qualità. Punto sul lavoro e su una società che mi ha trasmesso già una grande voglia di migliorare quello che è stato fatto la scorsa stagione. Saremo un gruppo formato da diverse giovani, ma sapremo dire la nostra”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*