Quello della Grifo Perugia è un bilancio positivo

Non ci sono state vittorie da festeggiare, ma la consueta serata di fine stagione organizzata dalla Grifo Perugia è stata comunque piacevole e coinvolgente. Oltre duecentocinquanta persone, tra atlete, dirigenti, tecnici, famiglie e amici, hanno  preso parte all’evento conviviale che il sodalizio presieduto da Valentina Roscini ha organizzato per domenica 14 giugno. “E’ un’iniziativa nata qualche anno fa per festeggiare la serie A – ci tiene a precisare la stessa Presidente – e che nel corso del tempo abbiamo sempre mantenuto, visti gli altri successi ottenuti, dalla salvezza alla vittoria del campionato Primavera. Quest’anno i risultati sportivi non ci hanno sorriso appieno, ma vedere la partecipazione di così tante gente, è di per se una grande soddisfazione. Vuol dire che siamo riusciti nell’intento di creare un gruppo che rimane unito indipendentemente dalle vittorie o dalla sconfitte. Il bilancio calcistico, comunque, resta positivo: la prima squadra ha ottenuto un confortante terzo posto in serie B e il movimento giovanile ha fornito dei segnali importanti sul piano della crescita. Il futuro? Punteremo sempre con maggiore convinzione sul settore giovanile, perchè è la nostra risorsa”. Obiettivi che potrebbero essere ulteriormente sostenuti dalle nuove disposizioni federali, che dalla prossima stagione in poi, imporranno anche alla società maschili professionistiche un vivaio al femminile. “Questo per noi e per altre società che operano nel settore è una bella iniezione di fiducia. Con il Perugia Calcio collaboriamo ormai da diverse stagioni, visto che siamo stati tra le prime società ad affiliarci.  Se la dirigenza perugina riterrà opportuno dare vita a questo progetto insieme, non potremo che esserne felici e dare il nostro contributo”.  Detto delle giovani, il futuro della Grifo passa anche per le prospettive della prima squadra. “Stiamo cercando di capire chi della rosa della scorsa stagione può e vuole proseguire. In questi giorni stiamo parlando anche con giocatrici che dovrebbero rientrare dal prestito. Punteremo comunque ad una stagione di alto livello, con un mix tra esperienza e gioventù”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*