Quadrangolare di calcio Città di Perugia

Quadrangolare di calcio Città di Perugia

Quadrangolare di calcio Città di Perugia

Si è tenuta questa mattina a Palazzo dei Priori la presentazione dell’edizione 2015 del Quadrangolare di Calcio Città di Perugia , finalizzata a raccogliere fondi per la ricerca a favore di Telethon.

L’incontro, che gode del patrocinio del Comune di Perugia, si svolgerà sul campo di San Sisto il 3 novembre prossimo, con inizio alle 20.30 e vedrà la partecipazione della rappresentativa del Comitato regionale Arbitri dell’Umbria, dei giornalisti sportivi Ussi, dei Carabinieri dell’Umbria e della Banca Nazionale del Lavoro.

I primi a confrontarsi sul campo saranno i giocatori dell’Arma e quelli del CRU Arbitri, quindi, seconda semifinale tra i giornalisti sportivi e la rappresentativa della BNL. La finale sarà, dunque, tra le squadre vincitrici di ciascuna delle due semifinali.

Ad arbitrare le tre partite una terna tutta al femminile: a regolare il gioco nella prima semifinale sarà l’arbitro Ambra Colopi, assistita da Diletta Roccaforte e Chiara Giovagnoni, nella seconda toccherà alla stessa Roccaforte che, a sua volta, sarà assistita dalla Giovagnoni e da Rachele Zingarini. Ad arbitrare la finale sarà invece la terna costituita da Paola Dervisci, Ambra Colopi e Rachele Zingarini.

Alla conferenza di questa mattina ha partecipato l’assessore allo Sport del Comune di Perugia Emanuele Prisco, che ha auspicato un folto pubblico di spettatori alla manifestazione, dato lo scopo benefico dell’iniziativa a favore della ricerca di Telethon contro le malattie genetiche. “Spero che Perugia risponda al meglio –ha detto l’assessore- perché la finalità della manifestazione è lodevole e voglio ringraziare tutte le rappresentative e gli organizzatori per aver, anche quest’anno, voluto dar vita a questo incontro”

Insieme a lui, in rappresentanza del Comitato regionale degli Arbitri dell’Umbria, il Presidente Luca Fiorucci e Sergio Biagini, organizzatori del quadrangolare insieme all’Ussi, che hanno sottolineato come l’appuntamento sia ormai al terzo anno consecutivo, ma per la prima volta allargato ad altre due rappresentative, proprio con lo scopo di volerne fare un’occasione di sano divertimento e di riscoperta dei veri valori del calcio, oltre che di beneficienza.

“I tempi delle partite –ha precisato il Presidente Fiorucci- saranno di 45 minuti ciascuno, con una pausa di un paio di minuti circa al 22simo. Le squadre potranno effettuare sostituzioni illimitate proprio per dare la possibilità a tutti i giocatori di scendere in campo”

Nel doppio ruolo di rappresentante di Telethon e di BNL, Paolo Gallina ha voluto sottolineare l’importanza della raccolta fondi per la ricerca contro le malattie genetiche portata avanti da Telethon con certezza e risultati tangibili, che si possono vedere anche in Umbria “All’ospedale di Perugia sono due i progetti che si stanno portando avanti con i fondi Telethon, per complessivi 350mila euro circa. La raccolta fondi per Telethon in Umbria –ha detto Gallina- è cresciuta molto negli ultimi anni e il fatto che questi soldi possano ritornare nel territorio in maniera così importante è un ulteriore stimolo al nostro impegno.” Gallina ha anche ricordato che BNL è al fianco di Telethon da sempre, oltre venticinque anni.

Un augurio a che Perugia risponda in gran numero all’appello del Quadrangolare è stato lanciato anche dal maresciallo dei Carabinieri Francesco Patiti e dai rappresentanti dell’Ussi, Luca Pisinicca e Stefano Giommini che, oltre a ricordare come i giornalisti sportivi abbiano aderito fin dall’inizio all’iniziativa, hanno colto l’occasione della conferenza per invitare l’assessore Prisco a Roma alla finale del Trofeo D’Aguanno, qualora la rappresentativa umbra arrivi in finale.

Quadrangolare

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*