Progetto cuore, circolo Dipendenti Perugina è cardioprotetta

A settembre riparte l'attività della nuova stagione agonistica

 Progetto cuore, circolo Dipendenti Perugina è cardioprotetta

da Antonello Menconi
PERUGIA – Da oggi anche l’area del Circolo Dipendenti Perugina è cardioprotetta. Il Progetto cuore, voluto dal consigliere comunale Gal e delegato dal sindaco Carmine Camicia, che si propone di trasformare Perugia in città cardioprotetta, va avanti e questo è stato un ulteriore passo in avanti l’inaugurazione della nuova colonnina salvavita, munita di defibrillatore a Sant’Andrea delle Fratte. Un’importante iniziativa anche sul piano sportivo a favore dei bambini tesserati per la società Cdp Atletica Perugia, che svolge gran parte della propria attività proprio in questa area. Aprendo l’incontro Carmine Camicia ha voluto riservare, innanzitutto, un pensiero ai dipendenti della Perugina alle prese con la vertenza per salvaguardare i posti di lavoro.

“L’Amministrazione comunale ed il sottoscritto sono vicini ai lavoratori della Perugina in questo momento così difficile. E’ nostro dovere fare quadrato intorno a loro perché Perugia non può permettersi di perdere ulteriori posti di lavoro.

La nostra solidarietà è massima e faremo tutto quanto possibile per tutelare i nostri concittadini”. Per ciò che concerne la colonnina salvavita, invece, Camicia ha ricordato che il progetto Cuore si prefigge l’obiettivo di rendere cardioprotetta la città, mettendo a disposizione i defibrillatori, ma anche formando i cittadini al corretto uso degli strumenti.

I bambini sono il nostro futuro – ha commentato Camicia – ed è quindi nostro dovere diffondere la cultura della prevenzione proprio tra le generazioni più giovani”. In proposito, il presidente del Cdp Atletica Perugia, Antonello Menconi, ha ricordato che “l’inaugurazione della colonnina con dotazione del defibrillatore e la formazione di alcuni dirigenti sempre presenti al seguito della squadra offre una tranquillità in più anche alle famiglie che scelgono di far praticare atletica ai propri figli in un’area da oggi più sicura.

A settembre riparte l’attività della nuova stagione agonistica e questo potrà così avvenire con una maggior tranquillità per tutti”. Alla cerimonia hanno inoltre partecipato lamministratore delegato e il presidente del Cral della Perugina, Federico Mariangeloni e Marco Ballerani, che hanno ringraziato la famiglia Cimboli, che ha deciso di donare il defibrillatore installato davanti alla sede del Circolo. All’inaugurazione hanno assistito anche tanti bambini, che dopo il taglio del nastro hanno potuto seguire la “lezione” degli istruttori dell’associazione ReteCuore (Salvamento Academy) che hanno illustrato le manovre di rianimazione cardiopolmonare e di utilizzo del defibrillatore (dae).

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*