Prima sconfitta della pre season per la Sir Safety Conad Perugia

Prima sconfitta della pre season per la Sir Safety Conad Perugia

PERUGIA – Arriva nella finale della “Sieco Service Cup” la prima sconfitta della pre season per la Sir Safety Conad Perugia.

I Block Devils di Daniel Castellani cedono 1-3 all’Exprivia Molfetta, avversaria in SuperLega, nell’atto conclusivo del quadrangolare di Ortona consegnando però al tecnico bianconero ancora una volta utili e positive indicazioni e segnali di crescita.

Già, perché anche stasera, contro un avversario al completo come organico dove figura anche l’ex Block Devils Rocco Barone, i giovani ragazzi del presidente Sirci, anche oggi presente al palazzetto dello sport abruzzese, hanno destato buona impressione come organizzazione di gioco, carattere e voglia di lottare su ogni pallone.

“Messo in panchina” il direttore sportivo Goran Vujevic, grazie al recupero fisico di Maric, Castellani ha trovato ancora una volta prestazioni confortanti nei vari Dimitrov (ragazzo davvero interessante e sempre molto presente in campo e nella gestione del gioco), Tzioumakas (best scorer dei suoi con 21 palloni vincenti) e Giovi (solita sicurezza in seconda linea). Ma non da meno sono stati Holt, Elia, Franceschini e Fanuli con tutto il gruppo che va elogiato per come ha tenuto il campo.

Il match di stasera ha chiuso la settima settimana di preparazione dei ragazzi, l’ultima con la rosa all’osso per Castellani. Dalla prossima infatti sono previsti i primi arrivi dei nazionali bianconeri, De Cecco e Russell nello specifico, che consentiranno allo staff tecnico bianconero di poter lavorare con maggiori effettivi in palestra e di poter testare la squadra in campo nelle amichevoli previste nei prossimi sette giorni.

In attesa dell’inizio del campionato, tra due domeniche, in casa contro Verona.

 

LA CRONACA

 

C’è il recuperato Goran Maric nel 6+1 di coach Castellani. Il martello serbo fa coppia con Holt in posto quattro, con Dimitrov-Tzioumakas diagonale di zona due, Elia e Franceschini centrali e Giovi libero. Si comincia con Molfetta avanti dopo l’ace dell’ex Barone, coadiuvato dal nastro (1-3). Reazione bianconera con Holt incisivo in attacco (5-4). Due di De Barros e l’ace di Randazzo danno il vantaggio ai pugliesi (5-8). Un altro ace, stavolta di Hierrezuelo, porta al timeout tecnico (8-12). I Block Devils faticano in ricezione ed un altro ace, ancora di Barone, porta Molfetta a +6 (10-16). Hernandez, opposto cubano di Molfetta, si va valere sia al servizio che in attacco (11-19). Tzioumakas e Maric, con due attacchi vincenti, provano a scuotere i bianconeri (14-19), ma la compagine di coach Gulinelli è ormai lanciata verso la conquista del parziale. L’errore in attacco di Maric manda tutti al cambio di campo (18-25).

Si riparte con Holt incisivo da posto quattro (4-4). Un attacco nettamente in campo di Elia viene dato out dal primo arbitro (4-6) che tira fuori il rosso a Castellani per proteste (?). Reazione bianconera con Franceschini a muro (8-8). De Barros va a segno in contrattacco e porta i suoi a 2 (10-12). Il turno al servizio di Tzioumakas (2 ace consecutivi) riemtte in corsa Perugia (13-13). È sempre l’opposto greco il protagonista offensivo dei Block Devils (16-16). Nuovo allungo pugliese con Hernandez al servizio (16-19). Torna sotto Perugia con l’ace di Maric (19-20). Il muro su Holt porta Molfetta al set point (21-24). Chiude Hernandez (22-25).

Un’invasione di Holt provoca il primo break del terzo parziale (2-4). Fallo in attacco di Randazzo (5-5). Attacco a terra di Tzioumakas (8-7). È bianconero il vantaggio al timeout tecnico (12-10). Vantaggio immutato dopo il punto di furbizia di Holt (17-15). Out Maric, è di nuovo parità (20-20). Scambi di cortesie pallavolistiche tra Holt ed Hernandez (23-23). Out il servizio di Hierrezuelo, è set point Sir (24-23). Ace di Tzioumakas! Perugia accorcia (25-23).

Sull’onda del set vinto partono forte i Block Devils nella quarta frazione. Gli attacchi di Maric e Tzioumakas e l’ace di Holt fissano il punteggio sull’8-5. Non si fa attendere la reazione di Molfetta che impatta a quota 9 con il solito Hernandez e passa a condurre con il muro di Hierrezuelo e l’ace ancora di Hernandez (9-11). Due ace di Randazzo ed il muro di Hierrezuelo danno il +4 ai pugliesi (11-15). Qualche errore di troppo al servizio della Sir mantiene le distanze e lancia l’Exprivia verso il successo (19-22). I titoli di coda arrivano con il punto di Candellaro (20-25).

 

IL TABELLINO

 

SIR SAFETY CONAD PERUGIA-EXPRIVIA MOLFETTA 1-3

Parziali: 18-25, 22-25, 25-23, 20-25

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Dimitrov 2, Tzioumakas 21, Elia 3, Franceschini 2, Holt 8, Maric 8, Giovi (libero), Fanuli. N.E: Vujevic, Baldassarri. All. Castellani, vice all. Fontana.

EXPRIVIA MOLFETTA: Hierrezuelo 6, Hernandez 17, Candellaro 9, Barone 5, De Barros 14, Randazzo 15, De Pandis (libero), Mariella, Fedrizzi, Del Vecchio. N.E.: Spadavecchia, Porcelli (libero). All. Gilunelli, vice all. Di Pinto.

Arbitri: Turtù – Ferrozzi

LE CIFRE – PERUGIA: 18 b.s., 6 ace, 43% ric. pos., 22% ric. prf., 40% att., 4 muri. MOLFETTA: 28 b.s., 10 ace, 51% ric. pos., 24% ric. prf., 51% att., 7 muri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*