Primi d'Italia

Presentata la Notte bianca dello sport… paralimpico

da sx Emanuele, Ignozza, Narcisi e Paparelli
da sx Emanuele, Ignozza, Narcisi e Paparelli

PERUGIA – “Umbra di adozione, Jenny è portatrice dei grandi valori dello sport regionale. Per noi è un onore averla qui ospite e tra i testimonial della notte bianca. Attraverso questo premio vogliamo attestarle l’affetto dei cittadini umbri per i campioni dello sport che, come lei, portano in alto il nome dell’Umbria”. È quanto affermato da Fabio Paparelli, vice presidente della Regione Umbria ed assessore regionale allo sport, premiando Jenny Narcisi, medaglia di bronzo ai mondiali di paraciclismo disputati in Svizzera. Paparelli ha omaggiato l’atleta paralimpica con una medaglia prima dell’inizio della conferenza stampa di presentazione della sesta edizione della “Notte bianca dello sport… paralimpico”, in programma venerdì 28 agosto dalle ore 21 a Sigillo con un'”anteprima” nella stessa giornata nell’ambito della “Notte bianca dello sport” di Gubbio (18.30), che si è tenuta lunedì 24 agosto presso la sala Fiume di palazzo Donini a Perugia.

Oltre all’assessore allo sport erano presenti: Francesco Emanuele, presidente Cip Umbria; Riccardo Coletti, sindaco di Sigillo; Francesco Pierotti, assessore comunale allo sport di Gubbio; Domenico Ignozza, presidente Coni Umbria; Maria Malatesta, in rappresentanza dell’Inail Umbria; Benito Montesi, responsabile nazionale sitting volley; Mario Valentini, commissario tecnico della nazionale italiana di paraciclismo; Raffaele Coletti, presidente dell’osservatorio regionale sulla condizione delle persone con disabilità; Fulvio Mecci, vice presidente Asad; Jenny Narcisi, medaglia di bronzo ai campionati mondiali di ciclismo paralimpico e testimonial dell’iniziativa insieme a Giorgio Farroni (che in Svizzera ha vinto la medaglia d’argento); gli ospiti d’onore l’atleta Luca Panichi e Leonardo Cenci, presidente di Avanti Tutta onlus.

La conferenza stata aperta da Paparelli che ha dichiarato che la “Notte bianca dello sport… paralimpico” “è una manifestazione che afferma pari dignità tra i valori dello sport e l’uguaglianza di diritti nell’attività sportiva, senza pregiudizi, per questo la sosteniamo convintamente. È dovere dell’assessorato allo sport sostenere la pratica sportiva per tutti – ha aggiunto Paparelli -, nella consapevolezza che i limiti del corpo non corrispondono a quelli dell’anima e soprattutto della volontà, come testimoniano i successi ottenuti dagli atleti che hanno disabilità. La Regione continuerà ad investire nella promozione dell’attività fisica e motoria a tutti i livelli e a partire dalla giovani generazioni, come documenta il progetto avviato insieme al Coni e al Cip umbro nelle scuole primarie dell’Umbria. Verrà inoltre rifinanziato – ha annunciato l’assessore – il bando per l’abbattimento delle barriere architettoniche nell’impiantistica sportiva. L’evento di Sigillo e Gubbio – ha concluso Paparelli – costituiscono un passaggio ulteriore ed una occasione corale per ribadire l’importanza di uno sport uguale per tutti, fattore fondamentale di crescita individuale e sociale per una intera comunità”.

Nel dirsi “fortunato per l’impegno nell’ambito del movimento paralimpico”, che lo ha portato a conoscere e ad avere “rapporti straordinari con enti, associazioni, istituzioni e sostenitori privati”, il presidente del Cip umbro ha evidenziato come “la manifestazione si sia sempre più affermata nel corso degli anni” e come questa “rappresenti una ulteriore occasione di crescita attraverso lo sport. A Gubbio – ha sottolineato – per la prima volta a rappresentare l’attività paralimpica ci sarà la nazionale italiana di Sitting Volley, una disciplina di recente istituzione, nata proprio in Umbria. Inoltre testimonial dell’iniziativa – ha detto – saranno atleti importanti come Jenny Narcisi, medaglia di bronzo ai mondiali di ciclismo paralimpico, i campioni Giorgio Farroni, medaglia d’argento ai mondiali di Nottwil e Luca Panichi, campione paralimpico di scalata ciclistica in carrozzina, e Leonardo Cenci, presidente dell’Associazione Avanti Tutta Onlus”. “Tra le discipline sportive che verranno praticate nel corso della notte bianca – ha concluso il presidente Cip regionale – hand bike, danza sportiva in carrozzina, equitazione, disabilità intellettiva, tiro a segno e con l’arco, equitazione, arrampicata sportiva, arti marziali, calciobalilla, agility dog e palla a mano in carrozzina”.

Il presidente del Coni regionale, Domenico Ignozza, ha evidenziato “come quest’anno la duplice ubicazione dell’iniziativa abbia comportato un grande sforzo organizzativo. Il movimento sportivo umbro – ha detto – è vicino al movimento sportivo paralimpico perché lo sport è un diritto e non ammette differenze, nel segno della piena integrazione fra le persone”.

Commenti di sostegno all’iniziativa sono venuti anche dagli altri intervenuti alla conferenza stampa.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*