Primi d'Italia

Podismo, Joash Koech e Paola Garinei primi alla Maratonina del Campanile

Maratonina del Campanile
Maratonina del Campanile

In oltre cinquecento, in rappresentanza di ben ottantotto società di cui trentasette di fuori regione, hanno tagliato il traguardo della 27esima Maratonina del Campanile, una delle gare simbolo dell’Umbria, prima prova del Campionato Umbro Endas 20156, mentre un centinaio hanno preso parte alla camminata non competitiva Correre per la Vita, il cui ricavato andrà alla onlus Avanti Tutta di Leonardo Cenci, in corsa ieri con il pettorale n.1, unica persona al mondo con cancro in atto ad aver portato a termine due mezze maratone nel giro di pochi mesi, e a Ponte San Giovanni Leonardo ha corso in 2.07.16, ben al disotto del tempo che ha realizzato nella mezza di Foligno lo scorso settembre, lanciando anche stavolta un messaggio forte di speranza e positività a tutte le persone che si trovano a combattere con un male e non solo. Il lungo serpentone colorato della Maratonina del Campanile ha preso puntualmente il via alle 9,30 accompagnato dal suono delle campane del campanile della chiesa parrocchiale dopo aver ricevuto la benedizione da don Gianluca, parroco di Ponte San Giovanni. Il film della gara, che grazie al supporto tecnico del gruppo CB Brecchino è stata vissuta attimo per attimo in diretta sulla linea d’arrivo, ha visto fin dalle prime battute la netta supremazia del keniota Joash Koech, partito fortissimo e calato solo nei chilometri finali, ma comunque vincitore indiscusso e solitario con il tempo di 1.06.05, una ventina di secondi meglio di quello fatto segnare dallo stesso atleta nel 2015 quando arrivò secondo, accolto dagli applausi del pubblico presente e dai personaggi in costume etrusco dei Velimni. Alle sue spalle, staccato di oltre due minuti il marocchino Roqti seguito dal connazionale Benhamdane. Primo italiano al traguardo il laziale Roberto Di Gregorio, quinto, mentre sesto il primo umbro, Matteo Merluzzo, che si è aggiudicato il 6° Trofeo Confcommercio.

Nella gara femminile, dopo moltissimi anni il Campanile torna a parlare italiano con la splendida vittoria di Paola Garinei, Atletica Avis Perugia, campionessa europea master di mezza maratona nel 2015: l’ultimo successo italiano fu di Florinda Andreucci, poi un susseguirsi di vittorie straniere fino al successo odierno della Garinei, una delle migliori esponenti della corsa su strada, in 1.23.40. Al secondo posto è finita la perugina Laura Mosconi e a completare il podio femminile ancora un umbra, Federica Poesini: alla Garinei è andato il Trofeo Confcommercio al femminile quale prima atleta umbra al traguardo. Anche Luca Panichi con la sua sedia a rotelle ha portato brillantemente a termine la mezza del Campanile. A livello societario successo per il CDP T&RB Group- Area Sistema che ha preceduto la Podistica Avis Deruta e l’Assisi Runners. Un ricco ristoro e il tradizionale pasta party finale hanno ritemprato le energie degli atleti che hanno onorato fino in fondo questa manifestazione promossa dalla Podistica Volumnia Sericap, manifestazione che la sera del 21 febbraio verrà rivissuta attraverso uno speciale di trenta minuti sul canale satellitare SKY 879.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*