Play-off: Ponte sconfitta a Tolentino in gara

gionangeli entrata

(UJ.com3.0) PONTE SAN GIOVANNI – Non basta un volenteroso secondo tempo alla Grifo Latte Prontogreen per rimettere sui giusti binari gara uno dei play-off contro Tolentino. Un secondo quarto sconnesso e confusionario ha infatti compromesso la gara dei ragazzi ponteggiani che, sotto di venti, non sono riusciti a ribaltare l´esito dell’incontro nonostante la buona volontà ed un’intensità difensiva più tangibile. Eppure l’inizio era stato incoraggiante. Alla qualità e all’esperienza dell’ottimo lungo Paoletti, pericoloso in area e preciso nel mandare via assists col contagiri, avevano risposto per le rime Tonzani e Rufini, tenendo, almeno nei primissimi minuti, l’incontro in equilibrio. A rompere gli indugi sono state le triple di Torresi, utilizzato nello spot di quattro atipico, e di un Pellacchia estremamente efficace dalla media distanza. La Ponte, sotto di una decina di punti, si poi è fatta prendere dalla fretta e dall’impulsività nel tentativo di recuperare, forzando sovente tiri al primo passaggio contro la difesa contenitiva dei tolentinati e scucendosi in difesa, ottenendo risposte negative sia dalla zona che dalla zona pressing, contro le quali l’esperienza e la concretezza di Francesconi l’ha fatta da padrone. Le carenze in fase di costruzione della manovra si sono esplicitate nei miseri cinque punti messi a segno nel secondo quarto, al termine del quale gli umbri erano sotto di ben venti lunghezze, 20-40.

Incoraggiante, tuttavia, la reazione nella ripresa. Il pressing a tutto campo ha infatti stancato e tolto punti di riferimento agli esperti e voluminosi avversari che, costretti a giocare ad un ritmo poco congeniale alle proprie caratteristiche, hanno visto calare le percentuali e smarrire la brillantezza del primo tempo. Peccato per gli umbri che le percentuali al tiro del terzo quarto si attestino su quantitativi bassi che, di fatto, impediscono di erodere con costanza punti al vantaggio dei padroni di casa. L´inerzia va col passare dei minuti verso la formazione ospite che con un paio di passaggi anticipati apre galvanizzanti ed incoraggianti situazioni di contropiede primario che iniziano a scalfire il vantaggio dei padroni di casa.

Quando Gionangeli inizia ad attaccare con maggiore sicurezza dei propri mezzi il ferro e Capponi ed Alunni scaldano la mano da dietro l’arco il divario si attesta attorno ai dieci punti quando mancano quattro minuti alla fine. Francesconi inventa un paio di canestri nel traffico e la Ponte, provata da un secondo tempo giocato col piede costantemente sull’acceleratore, deve pagare dazio alla fatica in termini di lucidità, fallendo il match ball che potrebbe riportarla a due possessi quando mancano due minuti. Gli esperti marchigiani non sbagliano quasi mai dalla lunetta e blindano i risultato con esperienza nonostante la bagarre degli ultimi minuti.
Si replica giovedì sera, ore 21-15, al palacestellini.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*