PISCINE COMUNALI, LA COMMISSIONE CONSILIARE DI CONTROLLO VERIFICA LA GESTIONE

logo ninfea(umbriajournal.com by AKR) CASTIGLIONE DEL LAGO – Lo scorso 21 maggio presso il Parco Piscine comunali Ninfea “M. Liberti” di Castiglione del Lago si è riunita la Commissione Consiliare di controllo sull’attività del parco-piscine, con il seguente ordine del giorno: illustrazione progetto lavori ristrutturazione; programma di utilizzo dell’impianto; verifica impianti; varie ed eventuali. I commissari presenti erano il sindaco Sergio Batino, Paola Pasquoni, presidente del Consiglio comunale, e i consiglieri Pierina Lodovichi, Anna Cassuoli e Marco Arcangioli. Per l’associazione temporanea d’impresa che gestisce l’impianto, composta da Asd Blu Water di Roma e Asd Aquasport di Terni erano presenti i signori Aldo Giulitti e Claudio Pace.

Aldo Giulitti, presidente dell’ATI, ha aperto la seduta presentandosi quale nuovo gestore dell’impianto natatorio e ha spiegato il lavoro fatto dal 1° febbraio 2013, data d’ingresso, riguardante la ricognizione puntuale della situazione complessiva della struttura e i primi interventi effettuati. In particolare il primo elemento di criticità è risultata la commistione tra gli spogliatoi degli utenti della palestra e quelli della piscina, proprio per questo è stato attrezzato un locale, comunicante con gli spogliatoi, adibito solamente ai bambini più piccoli e relativi genitori. Il gestore ha provveduto alla messa in sicurezza di alcuni impianti, ripulitura del pozzo, ritinteggiatura e ripristino dei rivestimenti interni: sono stati sostituiti gli spurghi e rivisti l’impianto di dosaggio del cloro e la vasca di decantazione per i prodotti utilizzati nell’impianto. è stato sistemato l’ingresso e inserito personale di segreteria sempre presente negli orari di apertura. Gli altri interventi in programma, con la chiusura estiva della piscina, riguarderanno la sostituzione dei phon, l’inserimento di un impianto di dosaggio dell’acqua e di tornelli all’ingresso. Altro elemento preso in considerazione dal gestore è la riapertura di un bar a servizio della clientela, che però deve trovare una diversa collocazione ed avere una diversa gestione, in quanto l’ATI rivolge il proprio interesse soprattutto alla parte sportiva dell’impianto. A questo proposito è stato definito un riordino delle attività con l’avvio di una scuola nuoto federale e l’inserimento di istruttori federali con brevetto FIN, con l’intenzione di istituire corsi federali nel territorio per formare istruttori locali con brevetto FIN.

La Commissione Consiliare ha approfondito le tematiche esposte e ha posto l’esigenza di ulteriori garanzie circa la pulizia e igienicità dell’impianto che sono state prontamente fornite dal gestore. Sul fronte manutenzioni straordinarie già alcune richieste sono state inviate all’Amministrazione Comunale relative alla sostituzione dei maniglioni antipanico, alla sistemazione del parcheggio esterno e di parti del tetto e risultano allo studio degli uffici competenti. è apparso, ai componenti della Commissione, quanto mai necessario un maggior coinvolgimento delle scuole locali e del territorio limitrofo nell’utilizzo della struttura ed in questo senso l’Assessore allo Sport Alessio Meloni ha già predisposto contatti con i dirigenti scolastici che si sono dimostrati interessati all’iniziativa.

La Commissione nel prendere atto delle dichiarazioni del gestore, ha ricevuto richiesta di garantire certezze sulla durata della convenzione: l’ATI è pronta a fare ulteriori investimenti sulla struttura allegando un progetto di massima: la Commissione si è impegnata ad un esame dello stesso all’interno degli organi consiliari.

La Commissione è passata poi alla ricognizione dell’impianto prendendo atto dell’aspetto pulito e funzionale della struttura e verificando che quanto dichiarato è stato effettivamente eseguito e che il personale addetto all’impianto risulta effettivamente in servizio.

Per il primo quadrimestre della stagione 2013/2014 la tariffa dei corsi di nuoto rimane fissata a 190 euro per la durata classica di 33 lezioni, con un contributo annuo di 25 euro che comprenderà l’assicurazione individuale, una borsa sportiva, due accessi la domenica mattina con i genitori, due gare sociali a Natale e a Pasqua, una gara con Ente di promozione sportiva e un saggio finale con rilascio del brevetto. (AKR)

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*