Perugia volley, playoff a/m, la Sir è tra le “Magic Four”

Sir
Sir
Sir

PERUGIA – Perugia è tra le “Magic Four”! È questo il primo, dolcissimo, pensiero nel giorno susseguente la bella vittoria della Sir Safety Banca di Mantignana Perugia in quel di Cuneo. Vittoria che ha chiuso la serie con i piemontesi e che è valsa l’accesso alle semifinali playoff UnipolSai. Per lo scudetto restano in quattro ed i Block Devils ci sono!

Di ritorno dalla lunga trasferta di Cuneo, i ragazzi usufruiranno di un giorno di riposo prima di tornare in palestra per preparare al meglio la serie di semifinale con la favorita Copra Elior Piacenza. Kovac ed il suo staff valuteranno le condizioni fisiche generali, con particolare attenzione a Paolucci ed Atanasijevic, ieri sera non al meglio della condizione.

Il confronto con la Bre Lannutti ha messo in evidenza alcuni aspetti molto importanti per il tecnico bianconero. In primis di avere a disposizione un gruppo di grande qualità. Lo si è detto tante volte in campionato, ieri sera nel momento di massima difficoltà, gli innesti di Mitic e Cupkovic (oltretutto in un ruolo non suo) hanno dato nuova linfa alla squadra in campo. Altro dato estremamente confortante per Kovac è la tenuta mentale della squadra. Che sa soffrire, che va come tutti in difficoltà, ma che non perde mai lucidità e voglia di lottare. Fattori determinanti specialmente in gare di grande pathos come quelle dei playoff.

È grande festa intanto tra i tifosi della Sir! Tra la cinquantina che ha seguito la squadra a Cuneo e tra i tantissimi che hanno sofferto incollati davanti alla televisione. Tifosi che sognano e che sono già in fibrillazione per la supersfide con Piacenza.

Due dei grandi protagonisti della stagione dei Block Devils, Andrea Giovi ed Andrea Semenzato, analizzano intanto la vittoria di ieri sera:

“Il primo step è superato”, spiega Giovi. “È un traguardo importante essere tra le prime quattro e siamo contenti perché stiamo raccogliendo i frutti del duro lavoro fatto durante l’anno. Quella di ieri è stata una partita strana. Siamo usciti dai blocchi molto bene nel primo set, anche perché sapevamo che era fondamentale contro un avversario come Cuneo. Il cambio di assetto ci ha un po’ scombussolato, poi è stata la classica gara da playoff, nervosa, con diversi errori. È emersa la nostra voglia di portare a casa il risultato”.

“Abbiamo raggiunto un bell’obiettivo”, conferma Semenzato. “Un obiettivo sudato e sicuramente meritato, perché nessuno ci ha regalato nulla. Ieri ce la siamo vista anche brutta, nel secondo set abbiamo sbattuto la testa, ma abbiamo saputo reagire. Bravi noi a mantenere lucidità con il nuovo assetto di gioco e a non mollare nelle difficoltà. Bravo Mitic e bravo Cupkovic. L’apporto di tutta la rosa durante tutta la stagione è sempre stato prezioso. Chiaramente per noi Atanasijevic è fondamentale, ma ieri abbiamo saputo trovare lo stesso la quadratura del cerchio. È vero però che Atanasijevic tante volte ha fatto la differenza e se vogliamo andare ancora più avanti per noi sarà fondamentale”.

Per i bianconeri ora l’obiettivo si sposta sulla Copra Elior Piacenza, mai battuta nei precedenti sette confronti. Da domenica si parte con una serie da brividi:

“Sono la nostra bestia nera – prosegue Giovi – però contiamo sulla legge dei grandi numeri. Sarà dura, ma lo sarebbe stato contro chiunque a questo punto. Per andare avanti adesso bisogna fare qualcosa di straordinario, come siamo stati bravi a fare in Coppa Italia. Anzi, adesso servono tre prestazioni straordinarie! Ma siamo in ballo e vogliamo ballare, cercando di aumentare il già grande entusiasmo che c’è in città. Tatticamente è ovvio che dovremo battere al meglio, con Piacenza a maggior ragione. E poi daremo tutto e ci proveremo sicuramente”.

Semenzato si unisce al pensiero del compagno di squadra:

“Intanto la vittoria di ieri ci consente di poter lavorare una settimana piena, sia per recuperare energie che per prepararci con la massima cura. In questa serie di semifinale, oltre all’avversario, la difficoltà maggiore sarà ripetersi per tre volte. Dobbiamo cercare di trovare la chiave per metterli in difficoltà. A tratti, sia in campionato che in coppa, ci siamo riusciti. Ora bisogna essere più continui e più pressanti nel nostro gioco. Quando rimani in quattro, non esistono partite facili, questo è chiaro. Però abbiamo l’ambizione di presentarci al top e la voglia di giocarci le nostre carte fino alla fine”.

 

GARA 2 A PERUGIA SU RAISPORT 2, GARA 3 A PIACENZA ANTICIPATA AL SABATO

 

Programmazione intensa per gli incontri dei Block Devils nella serie di semifinale. Gara 2, in programma a Perugia mercoledì 9 aprile alle ore 20:30, sarà trasmessa in diretta su RaiSport 2. Stesso discorso, ma su RaiSport 1, per gara 3 che si giocherà a Piacenza in anticipo sabato 12 aprile alle ore 17:30.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*