Perugia volley, playoff a1/m, intenso lavoro per la Sir Safety

Nella Foto il Gruppo Bianconero
Nella Foto il Gruppo Bianconero
Nella Foto il Gruppo Bianconero

PERUGIA – Sono giorni di intenso lavoro per la Sir Safety Banca di Mantignana Perugia. Kovac ed il suo staff stanno preparando la serie di semifinale scudetto contro Piacenza, in particolare gara 1 in programma domenica pomeriggio al Pala Banca, casa della Copra Elior.

I Block Devils si stanno sottoponendo ad uno specifico lavoro fisico, utile per recuperare energie fisiche e mentali, scorie della lunga stagione, mentre al Pala Evangelisti vengono curati principalmente aspetti tecnici specifici in base alle caratteristiche di Piacenza.

La serie di semifinale presenta tre sfide piuttosto particolari tra i protagonisti in campo.

La prima è quella in posto quattro tra due icone del volley mondiale come Goran Vujevic e Samuele Papi. Nonostante il tempo che scorre (sono entrambi classe ’73, Vujevic di febbraio e Papi di maggio), i due schiacciatori dimostrano ancora che saper giocare a pallavolo, anche in un volley sempre più votato all’aspetto fisico, resta sempre fondamentale. Protagonisti di tante battaglie, sia con i club che con le maglie delle rispettive nazionali, Vujevic e Papi saranno per l’ennesima volta l’ago della bilancia di Perugia e Piacenza.

Stesso anno di nascita, il 1991, stesso ruolo, opposto, e stessa capitale importanza per i rispettivi team. Sono queste le caratteristiche in comune di Aleksandar Atanasijevic e Luca Vettori. Due “golden boy” della pallavolo internazionale, due tra i migliori opposti in circolazione che fanno della potenza fisica , unita ad un già notevole bagaglio tecnico e di colpi, i propri punti di forza. Anche Atanasijevic e Vettori sono avvezzi agli scontri diretti. Lo fanno da anni ormai con le rappresentative prima giovanili (il primo incrocio, su per giù, risale ai Mondiali pre juniores del 2009 disputati proprio in Italia con Vettori che fu premiato miglior attaccante e con Atanasijevic che invece con la Serbia conquistò la medaglia d’oro) ed ora maggiori della nazionale. Facile pronosticare che i loro palloni a terra avranno un peso specifico notevole nella serie di semifinale.

A meno che non si mettano di mezzo, cioè in difesa, i due liberi in campo, il bianconero Andrea Giovi ed il biancorosso Davide Marra. Due tra i migliori interpreti del ruolo del panorama nazionale e due atleti cresciuti entrambi in Umbria. Se per Giovi è stato un percorso naturale, essendo nato proprio a Perugia ed avendo iniziato da piccolino con le giovanili del Cus Perugia, il calabrese Marra ha invece trovato proprio nel “cuore verde d’Italia”, tra Foligno, Marsciano e Città di Castello il proprio trampolino di lancio per la massima serie.

Insomma, grandi sfide tra grandi campioni per una serie che promette grande spettacolo quella tra i Block Devils e Piacenza. Domenica il via alle ostilità. Il countdown continua…

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*