Primi d'Italia

PERUGIA VOLLEY, BLOCK DEVILS IMPLACABILI, ESPUGNATA ANCHE VIBO

Sir Perugia VolleyPERUGIA – Completa la settimana perfetta la Sir Safety Banca di Mantignana Perugia!

I Block Devils, nel quart’ultimo turno di regolar season, si impongono 0-3 al PalaValentia al cospetto dei padroni di casa della Tonno Callipo e proseguono il loro volo al terzo posto in classifica.

Prova di forza dei Block Devils di Kovac contro i calabresi di coach Blengini. Vujevic e compagni hanno infatti sempre tenuto in mano il pallino del gioco lavorando con grande qualità in fase break e trovando continuità in attacco con tutti i propri effettivi. In tal senso il 52% in attacco di squadra la dice lunga sulla prestazione sotto rete dei ragazzi del presidente Sirci. Il primo set ha visto la Sir prendere subito ampio margine nel punteggio, grazie alla ricezione puntuale orchestrata da Giovi (60%) ed alla gestione ottimale della fase offensiva del regista Paolucci (17-25). Anche nella seconda frazione i bianconeri hanno condotto le operazioni con Vibo capace però di restare a contatto nel punteggio (grazie anche a 4 punti ottenuti a muro). Il 23-25 a favore di Perugia fotografa l’andamento del set probabilmente decisivo nell’esito dell’incontro. Perché nel terzo i Block Devils sono rientrati in campo determinati e decisi a chiudere a proprio favore la partita. Atanasijevic e Petric hanno martellato da par loro dando subito un grande vantaggio alla squadra (12-19). Vantaggio mantenuto fino alla fine per il 19-25 che ha decretato il termine delle ostilità e che soprattutto ha consegnato i tre punti in palio alla Sir.

Un orologio davvero il team di Kovac in questa fase della stagione. Due frombolieri d’eccezione come “Magnum” Atanasijevic e “Drago” Petric, un campione di qualità eccelsa come capitan Vujevic (anche oggi cifre da capogiro con il 78% in ricezione e l’80% in attacco), un libero in forma strepitosa come Giovi, un regista preciso e imprevedibile come Paolucci, un reparto centrali da far invidia con Buti, Semenzato e Rocco Barone, quest’ultimo ex e calabrese doc gettato nella mischia da Kovac nel secondo set e capace di chiudere con 7 punti con il 70% in attacco. Tutto questo senza considerare una panchina infinita e di altissimo livello dalla quale Kovac può trovare sempre risorse importanti. Cosa avvenuta anche stasera con l’ottimo innesto nelle fasi finali del terzo set di Della Lunga.

Insomma, entusiasmo a mille in casa Perugia! Dei tifosi, che sognano domenica dopo domenica. Della società, che sta vedendo ripagati gli sforzi profusi. Ed anche del gruppo di atleti, gruppo che gioca bene, si allena duramente e vuole continuare a stupire.

Con i tre punti di stasera, la Sir consolida la terza posizione in classifica alle spalle della coppia Macerata-Piacenza. Un piazzamento importante che i Block Devils vogliono provare a conservare fino in fondo, provando a fare più punti possibile ogni settimana.

Dunque anche nella prossima. Sabato 1 marzo, nell’anticipo della terz’ultima di campionato, arriva al PalaEvangelisti la lanciatissima Ravenna alla ricerca di punti per l’ingresso nei playoff. Un banco di prova importante per i bianconeri. Che tenteranno, di fronti ai propri supporters, di proseguire nel loro “magic moment”!

 

IL TABELLINO

 

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA-SIR SAFETY BANCA DI MANTIGNANA PERUGIA 0-3

Parziali: 17-25, 23-25, 19-25

Durata Parziali: 24, 29, 25. Tot.: 1h 18’

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Trinidad De Haro 1, Gavotto 13, Crer 2, Forni 5, Randazzo 11, Ogurcak 11, Farina (libero), Scopelliti, Presta, Plot. N.E.: Steuerwald, Sardanelli, Thiaw. All. Blengini vice all. Valentini.

SIR SAFETY BANCA DI MANTIGNANA PERUGIA: Paolucci, Atanasijevic 16, Semenzato 3, Buti 3, Petric 11, Vujevic 9, Giovi (libero), Mitic, Cupkovic, Barone 7, Della Lunga 3, Fanuli (libero), Della Corte. All. Kovac, vice all. Fontana.

Arbitri: Antonino Genna – Alessandro Tanasi

LE CIFRE – VIBO VALENTIA: 12 b.s., 1 ace, 50% ric. pos., 36% ric. prf., 43% att., 7 muri. PERUGIA: 8 b.s., 3 ace, 62% ric. pos., 55% ric. prf., 52% att., 3 muri.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*