PERUGIA VOLLEY A1/M: KOVAC SODDISFATTO DOPO IL PRIMO TEST

sirci e kovacPERUGIA ­– Da prendere con cautela, ma piena di spunti interessanti. È questa l’estrema sintesi della prima uscita stagionale della Sir Safety Banca di Mantignana Perugia che ieri pomeriggio ha svolto un proficuo allenamento congiunto con la nazionale algerina. Di fronte ad una cinquantina abbondante di tifosi che sono saliti al PalaEvangelisti per ammirare da vicino i nuovi Block Devils, la squadra bianconera ha superato i nordafricani con il punteggio di 3-0. Ma soprattutto, al di là di una condizione fisica chiaramente piuttosto appesantita e di un rodaggio tecnico-tattico ancora in fase embrionale, i ragazzi cari al presidente Sirci hanno messo in luce diverse buone caratteristiche singole ed una voglia di ben figurare molto importante per la stagione che verrà. Tralasciando le prestazioni individuali (anche se è giusto rimarcare l’ottima performance di Della Lunga, atleta tecnicamente di primo livello e che sarà senza dubbio utilissimo alla causa durante il campionato, e le impressionanti qualità fisiche di Cupkovic), la squadra ha già messo in vetrina alcune di quelle che potrebbero essere caratteristiche basilari tra un mese e mezzo. Vale a dire un muro alto ed invadente, sul quale basare la propria fase break, e l’idea di gioco di contenere al minimo gli errori gratuiti.
Tutti aspetti, oltre a molti altri, sui quali si sarà soffermato con i suoi ragazzi anche Boban Kovac. Che esprime le sue impressioni sul primo test svolto da Perugia:
“Quello di ieri – spiega Kovac – è stato un test improvviso. Non sono mai molto favorevole sul fare amichevoli dopo così poco lavoro, ma abbiamo accettato con piacere anche perché ho visto i ragazzi bene fisicamente e soprattutto con tanta voglia di fare bene. Logicamente abbiamo faticato specialmente in alcuni fondamentali, vedi battuta e ricezione, che ancora nel nostro programma di lavoro non sono stati approfonditi, ma la squadra ha risposto bene e disputato una buona gara contro una nazionale di buon livello”.
Kovac, senza soffermarsi più di tanto su questioni di carattere tecnico, trova però l’aspetto più positivo della giornata di ieri:
“Ho visto cose buone ed ovviamente anche cose negative ed in particolare parecchi alti e bassi normali in questa fase. Dobbiamo lavorare tantissimo su diverse situazioni, ma abbiamo tempo per poterlo fare. Però, e questa è la cosa che più mi è piaciuta, ho visto l’atteggiamento giusto da parte di tutti i ragazzi. Mi interessava anche vedere come avrebbero reagito alle situazioni di difficoltà che avremmo incontrato e sotto questo aspetto sono onestamente molto soddisfatto”.
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*