PERUGIA VOLLEY, A1/M, “DRAGO” PETRIC TRA MACERATA E IL “DERBY” SERBO!

petric Sir Volley(umbriajournal.com) PERUGIA ­– Lavora di buona lena la Sir Safety Banca di Mantignana Perugia. I ragazzi cari al presidente Sirci hanno ripreso ieri la preparazione in vista del delicato confronto di domenica 3 novembre in trasferta contro la Lube Macerata, favorita numero uno del campionato di A1.

La vittoria al tie break contro Modena ed il secondo posto provvisorio in classifica hanno rinfrancato i Block Devils e dimostrato la bontà del lavoro svolto finora. Lavoro che ovviamente è ancora tanto da fare per migliorare e crescere come sinergia tra i reperti, affinità tra i ruoli ed anche condizione psico-fisica. Resta comunque la buona partenza dei bianconeri nonostante un calendario iniziale tutt’altro che agevole che, dopo due big come Cuneo e Modena, propone appunto la big per eccellenza qual è la formazione di coach Giuliani.

Kovac ed i suoi giocatori però, pur consci delle difficoltà che presenta la sfida, hanno l’intenzione di giocarsela a viso aperto e di mettere in campo tutte le loro qualità tecniche e morali. Il tecnico bianconero sta lavorando parecchio in questi giorni, di concerto con il suo staff, sullo studio tattico del match e sulla correlazione muro-difesa che, a voce proprio di Kovac, va ancora registrata e migliorata. Gli atleti dimostrano al solito grande professionalità e non vedono l’ora di confrontarsi con la corazzata maceratese. A parlare del momento di Perugia e del prossimo match che attende la squadra è Nemanja Petric, una colonna della Sir alla terza stagione in bianconero ed il giocatore che ha chiuso sia la gara di Cuneo che quella in casa contro Modena:

“Abbiamo dimostrato finora – spiega “Drago” – che siamo una squadra con buone qualità. Penso che addirittura potevamo fare anche qualche punto in più, però siamo felici dei risultati ottenuti contro Cuneo e Modena, due compagini di alto livello che sicuramente lotteranno per primeggiare in campionato. In particolare sabato scorso superare Modena, dopo una settimana difficile, è stato molto importante e sarebbe bello continuare la striscia positiva”.

Anche se il prossimo avversario è la corazzata Lube.

“A macerata sarà dura, però abbiamo grande voglia di vincere e di dimostrare quello che siamo. Se riusciremo a mettere in campo il nostro gioco, credo che possiamo fare una bella partita e poi vedremo alla fine se sarà sufficiente per conseguire un risultato positivo. Sappiamo di affrontare una squadra fortissima, tutti dicono la più forte, con tanti campioni di livello internazionale. Però andremo con il nostro obiettivo di sempre: giocare bene e dimostrare di essere gruppo forte. Con questa idea ci alleneremo in questi giorni che ci separano dalla gara per arrivare a domenica al top della condizione”.

Un’ultima battuta Nema la dedica alla particolarità di Macerata-Perugia. Domenica in campo infatti, contando i vari Petric, Atanasijevic, Mitic, Vujevic, Podrascanin e Stankovic (più il serbo-croato Cupkovic ed il tecnico Kovac in panchina), ci sarà più di mezza nazionale della Serbia…

“È vero – sorride Petric – saremo davvero parecchi ed a memoria, nazionale a parte, non ho mai giocato una partita con tanti connazionali in campo! Sarà molto bello ritrovare Dragan (Stankovic, ndr) e Marko (Podrascanin, ndr). Siamo stati tutta l’estate insieme e loro due sono dei grandi giocatori e degli ottimi compagni”.

A Perugia la speranza ovviamente è che domenica vincano i serbi bianconeri!

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*