PERUGIA RUGBY, SERIE A, BARTON SESTA CON 35 PUNTI

Il presidente Alessio Fioroni (al centro)
Il presidente Alessio Fioroni (al centro)
Il presidente Alessio Fioroni (al centro)

PERUGIA – La Barton Cus Perugia ritorna in campo domenica prossima per affrontare in trasferta il Cus Genova, per la partita valida per la sesta giornata di ritorno del campionato nazionale di rugby maschile di serie A, girone B. All’andata si erano imposti i biancorossi per 26-6. Perugia si sta preparando a questo impegno orfano del capitano Marco Bresciani che si è fatto male durante l’allenamento di giovedì scorso. Bresciani sarà sottoposto in questi giorni a dei controlli medici ma da una prima diagnosi probabilmente dovrà restare fermo per qualche settimana. Di positivo, invece, c’è il rientro di Federico Michel, che si era infortunato durante la partita contro il Valsugana disputata domenica scorsa.

«La presenza di Michel è importante – commenta Alessio Fioroni, presidente del Cus Rugby Perugia – anche perché si è confermato un giocatore di categoria. Si è amalgamato bene con i ragazzi. La nostra è una squadra che si frequenta molto al di fuori del campo e Federico si è integrato subito con i compagni. Il nostro spogliatoio è sempre stato formato da una squadra di amici prima che di compagni di gioco».

Per quanto riguarda l’infortunio del capitano Bresciani ora dovrà essere individuato un sostituto temporaneo? 

«Non competono a me certe cose – risponde Fioroni – ma di norma viene scelto all’interno dello spogliatoio. Probabilmente il capitano sarà individuato tra uno degli “anziani” della squadra ovvero Giorgetti, Renetti o Russo».

La Barton Cus Perugia sta vivendo un momento positivo. È reduce da un trend di quattro vittorie consecutive…

«Speriamo che arrivi anche la quinta».

Come trova il girone di ritorno?

«In quello di andata le prestazioni e i risultati sono stati abbastanza alterni con cadute di gioco e di concentrazioni difficili da spiegarsi. Nel girone di ritorno stiamo assistendo ad un trend costante, quanto meno nel gioco. I risultati hanno premiato anche questa costanza. Non ci resta che incrociare le dita e mantenere la volontà e il profilo più basso possibile. Per ora navighiamo a vista e ci va bene così».

Che lavoro che sta facendo la dirigenza per essere di supporto alla squadra?

«Stanno lavorando tutti al meglio, nei limiti del tempo disponibile, a tutti i livelli. C’è anche qui una comunione di intenti e di divisione. Abbiamo iniziato con tutte le difficoltà e con gli inciampi che sono normali per chi non è abituato a darsi un’organizzazione il più possibile strutturata per affrontare al meglio gli impegni che abbiamo e che speriamo di avere nel futuro».

La Barton, sesta in classifica con 35 punti, quindi tornerà in campo domenica 23 marzo alle ore 14,30 a casa del Genova, decimo con 22.

Classifica dopo la 16esima giornata: Valsugana Padova (47 punti); Cus Torino e Amatori Badia (46); Vicenza (43); Gran Sasso (38); Barton Cus Perugia (35); Capoterra (32); Prato Sesto (28); Alghero (27); Cus Genova (22); Benevento (17).

Prossimo turno (domenica 23 marzo 2014, ore 14,30): Capoterra – Cus Torino; Gran Sasso – Valsugana; Cus Genova – Cus Perugia; Amatori Badia – Prato sesto; Benevento – Vicenza. Riposa: Alghero.

 

Luana Pioppi (ufficio stampa)

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*