PERUGIA QUANTO SEI “BELLA”! IL PALAEVANGELISTI PORTA LA SIR A GARA 5!

sirci ginoPERUGIA – Un mare, davvero un mare di gente! Un PalaEvangelisti mai visto ha urlato al cielo tutta la sua gioia quando Petric ha messo a terra il pallone che ha chiuso 3-2 a favore dei Block Devils gara 4 di semifinale playoff e rimandato tutto alla bella di Pasquetta quando si deciderà la seconda finalista scudetto. Ma questa di stasera è davvero un’impresa della Sir Safety Banca di Mantignana Perugia! Davanti ad oltre seimila persone, impazzite per i ragazzi del presidente Sirci, la squadra ha gettato, ancora una volta ed ancora alla grande, il cuore oltre l’ostacolo. Vincendo con il carattere, con la grinta, con la classe dei suoi campioni, con la voglia di non chiudere stasera una stagione eccezionale.

Kovac anche in gara 4 le ha azzeccate tutte, inserendo via via Paolucci e Fanuli, decisivi per il risultato finale. Con Atanasijevic e Petric soliti percussionisti sotto rete, l’Mvp di serata è stato un immenso capitan Vujevic, quarantuno primavere ma ancora capace di far esplodere il palazzetto ogni volta che fa punto. Ottimo anche il contributo di Buti, 4 muri e anche un muro. Ma fantastica tutta la squadra, un concentrato di grande pallavolo e con un cuore grande così!

Dunque, dopo questa meraviglia, la serie continua. Continua a Piacenza lunedì 21 aprile per l’ultimo atto, stavolta per davvero, di questa eccezionale semifinale scudetto.

Perugia ci crede, eccome!

 

LA CRONACA

 

Un PalaEvangelisti mai visto accoglie l’ingresso in campo delle due formazioni con una coreografia da brividi. Kovac conferma Barone e Mitic, Monti sceglie Vettori e la coppia Papi-Zlatanov. Primi due punti per Piacenza su due attacchi out di Atanasijevic (entrambi dopo video check). Doppio vantaggio che gli ospiti incrementano dopo il fallo fischiato a Giovi (5-8). Perugia è fallosa e Piacenza scappa via (6-11). Provano a scuotersi i Block Devils con il muro di Petric su Vettori ed il doppio ace di Atanasijevic (11-12). L’attacco out di Zlatanov certifica la parità (12-12). È scatenato Atanasijevic e porta avanti i suoi (15-13). Capitan Vujevic ferma a muro Vettori e Monti deve fermare il gioco (17-14). Si ripete anche Buti sull’opposto ospite (20-16). Il neo entrato Le Roux piazza due punti ed accorcia (21-19), ma Buti si esalta in attacco ed al servizio per il nuovo +4 Sir (23-19). Atanasijevic ferma a muro Zlatanov ed è set point (24-19). Out Zlatanov ed il primo parziale è dei Block Devils (25-20).

Alla ripresa del gioco parte meglio la Copra che, spinta da Simon, allunga di tre punti (3-6). Si affida al centrale cubano Piacenza che prova la fuga (4-8). Atanasijevic gioca il maniout e riesce a togliere Simon dalla linea dei nove metri (5-9), ma i Block Devils commettono troppi ed al timeout tecnico la Copra conduce 6-12. Kovac gioca la carta Paolucci in regia. La Sir riorganizza il cambio palla, ma non riesce ad avvicinarsi agli avversari. Il primo tempo di Barone sigla l’11-16. Fei alza barricate a muro e lancia i suoi verso la conquista del parziale (14-21). Vettori attacca forte e porta Piacenza al set point (17-24). Chiude l’errore dai nove metri di Buti (18-25).

La terza frazione vede Paolucci in regia per Perugia, mentre Piacenza presenta il secondo libero Smerilli, già entrato nel parziale precedente per un Marra in non perfette condizioni. Partono forte i padroni di casa con Atanasijevic e Petric protagonisti (9-4). Vujevic, ancora Petric ed il muro di Buti fanno tremare il PalaEvangelisti (12-5). Monti mischia le carte inserendo Kaliberda e Tencati. Piacenza si avvicina grazie ai servizi di Simon e De Cecco ed al muro di Vettori su Atanasijevic (17-14). Buti e l’errore di Zlatanov fanno ripartire la Sir (19-14), ma proprio Zlatanov si riscatta subito (20-17). Sul 22-18 in campo Mitic in prima linea per Paolucci. Timeout per Monti. A segno Vettori e di nuovo in campo Paolucci ed anche Le Roux al servizio (22-19). Risolve tutto capitan Vujevic (23-19). Acciorcia Piacenza con Simon al servizio e Kaliberda a segno (23-21). Ancora magia di Vujevic per il set point Sir (24-21). Zlatanov in pipe (24-22) e Vettori in contrattacco riportano la Copra a contatto (24-23). Out Kaliberda! Block Devils in vantaggio (25-23).

Clima infernale a Pian di Massiano al via del quarto set. L’attacco di Vettori vale il vantaggio Copra (3-4). Barone ed il muro clamoroso di Vujevic capovolgono la situazione (5-4). C’è grande volley in campo. Fei di prepotenza impatta (7-7). Break ospite con l’ace di Vettori (9-10) e contro break dei padroni di casa con Atanasijevic scatenato dai nove metri (12-10). Entra Tencati e subito piazza due muri per il nuovo sorpasso ospite (13-14). Sul 14-14 infortunio a Kaliberda che esce tra gli applausi di tutto il palazzetto. In campo Papi. Proprio il nuovo entrato segna l’ace del +2 (15-17) e del +4 (15-19). Sul 18-22 in campo Mitic in prima linea. Ancora Papi, vero trascinatore adesso, propizia il set point (18-24). Il muro di Simon rimanda tutto, ancora una volta, al tie break (19-25).

Il quinto set parte con Perugia avanti grazie a Buti ed alla grande difesa di Fanuli (4-1). Petric è meraviglioso in pipe e la Sir mantiene il vantaggio (7-4). Esplode il pubblico al maniout di Vujevic che porta al cambio di campo (8-4). Il servizio di Paolucci miete vittime nella metà campo piacentina (10-4). Barone è il più svelto sotto rete (13-6). Out Vettori, è match point (14-6). Vettori accorcia (14-8). Petric!!!! (15-8).

 

VIDEO CHECK

 

1° SET: 0-0 (attacco Atanasijevic) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Piacenza (0-1)

1° SET: 0-1 (attacco Atanasijevic) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Piacenza (0-2)

1° SET: 11-12 (battuta Atanasijevic) Video Check richiesto da: Piacenza per verifica pestaggio linea Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (12-12)

1° SET: 18-15 (attacco Simon) Video Check richiesto da: Piacenza per verifica in out Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Piacenza (18-16)

2° SET: 12-17 (attacco Papi) Video Check richiesto da: Piacenza per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (13-17)

3° SET: 3-2 (battuta Petric) Video Check richiesto da: Piacenza per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (4-2)

3° SET: 23-20 (battuta Simon) Video Check richiesto da: Perugia per verifica pestaggio linea Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Piacenza (23-21)

3° SET: 24-23 (muro Perugia) Video Check richiesto da: Piacenza per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (25-23)

4° SET: 14-15 (muro Piacenza) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Perugia (15-15)

4° SET: 15-18 (battuta Papi) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Piacenza (15-19)

5° SET: 5-2 (muro Vujevic) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Piacenza (5-3)

5° SET: 5-3 (muro Piacenza) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Perugia (6-3)

5° SET: 12-6 (attacco Barone) Video Check richiesto da: Piacenza per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (13-6)

5° SET: 14-8 (attacco Petric) Video Check richiesto da: Piacenza per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (15-8)

 

 

I COMMENTI

 

Fabio Fanuli (Sir Safety Perugia): “Con un palazzetto così non potevamo perdere. Non ho mai visto tanto pubblico e ci ha dato una carica grandissima. La partita è stata una battaglia contro una grandissima squadra, ma la nostra voglia ed il nostro carattere sono venuti fuori anche stasera. Gara 5? Possiamo giocarcela, eccome. Poi il risultato lo decide sempre il campo”.

Luca Tencati (Copra Elior Piacenza): “Stasera c’è stata la conferma, ma già lo sapevamo, che Perugia è un’ottima squadra. Il match comunque, come tutta la serie, è stato molto equilibrato. Adesso abbiamo la bella in casa ed è un piccolo vantaggio. Sarà un’altra battaglia, noi saremo pronti”.

 

IL TABELLINO

 

SIR SAFETY BANCA DI MANTIGNANA PERUGIA-COPRA ELIOR PIACENZA 3-2

Parziali: 25-20, 18-25, 25-23, 19-25, 15-8

Durata Parziali: 28, 25, 32, 28, 18. Tot.: 2h 11’

SIR SAFETY BANCA DI MANTIGNANA PERUGIA: Mitic 3, Atanasijevic 21, Barone 6, Buti 11, Petric 18, Vujevic 10, Giovi (libero), Paolucci 2, Cupkovic, Della Lunga, Fanuli (libero). N.E.: Semenzato, Della Corte. All. Kovac, vice all. Fontana.

COPRA ELIOR PIACENZA: De Cecco 3, Vettori 25, Simon 8, Fei 5, Papi 7, Zlatanov 16, Marra (libero), Kaliberda 2, Le Roux 2, Smerilli (libero), Tencati 6. N.E.: Partenio, Husaj. All. Monti, vice all. Delmati.

Arbitri: Luca Sobrero – Stefano Cesare

LE CIFRE – PERUGIA: 17 b.s., 6 ace, 62% ric. pos., 38% ric. prf., 42% att., 10 muri. PIACENZA: 13 b.s., 7 ace, 37% ric. pos., 17% ric. prf., 41% att., 16 muri.

 

Nelle foto: la gioia del presidente Sirci e di Kovac… e quella dei ragazzi in campo

 

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY BANCA DI MANTIGNANA PERUGIA

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*