Il Perugia passa a Pisa per 1-0: vittoria con cuore e spirito di corpo

Vittoria importantissima per la classifica e per far ulteriormente crescere l’autostima dei biancorossi

Il Perugia di Bucchi è passato per 1-0 anche all'Arena Garibaldi - Romeo Anconetani di Pisa
Il Perugia di Bucchi è passato per 1-0 anche all'Arena Garibaldi - Romeo Anconetani di Pisa

Il Perugia passa a Pisa per 1-0: vittoria con cuore e spirito di corpo

da Marco De Ciuceis

Con il logo “I Love Norcia” stampigliato sul petto, il Perugia di Cristian Bucchi, coglie una vittoria tutta di cuore all’Arena Garibaldi – Romeo Anconetani di Pisa contro i nero-azzurri dell’ex Ringhio Gattuso.

La partita, godibile sotto il profilo agonistico, ma poco spettacolare, ha visto prevalere i Grifoni, grazie al terzo gol in campionato di Francesco Nicastro, che, dopo le 10 reti segnate l’anno scorso in Lega Pro con la Juve Stabia, si sta confermando goleador anche nella Serie Cadetta. Una vittoria importantissima per la classifica e per far ulteriormente crescere l’autostima dei biancorossi, e l’esultanza di fine match di Bucchi, come se avesse segnato una marcatura lui, la dice lunga sull’intensità emotiva della sfida.

L’assenza per squalifica di Massimo Volta al centro della difesa pesa, e come se pesa, durante tutto l’incontro, ma i primi 10 minuti della prima frazione sono quelli che il Perugia soffre di più, sia perché va cercata l’intesa tra i due centrali, Monaco e Mancini, sia perché Volta è spesso incaricato anche di impostare il gioco da dietro. La porta di Rosati potrebbe capitolare già al 4’ quando, su un cross pericoloso di Avogadri, Belmonte anticipa di un soffio Sanseverino a pochi metri dalla linea.

La svolta arriva al 17’ quando il traversone teso di Guberti viene bucato da Di Carmine, ma alle sue spalle spunta Nicastro che scarica una staffilata sotto la traversa difesa dal bravo Ujkani

I Grifoni sembrano comunque sottotono rispetto alle loro precedenti uscite e solo Guberti illumina a sprazzi il gioco biancorosso, sacrificandosi addirittura in compiti difensivi nella ripresa, quando per larghi tratti è il Pisa a menare le danze.

E l’inizio del secondo tempo è speculare a quello del primo, ma stavolta è Verna ad essere anticipato a due passi dalla linea di porta, quando corre il decimo minuto. Il Perugia si difende, talvolta anche in modo arruffato, ma comunque efficace, dinnanzi ad un Pisa molto volenteroso, ma niente più.

Alla fine la vittoria, che in un paio di occasioni i Grifoni avrebbero anche potuto arrotondare sul 2-0, va salutata con entusiasmo proprio perché è stata determinata dal carattere dei ragazzi di Bucchi, che – dal primo all’ultimo – hanno dimostrato compattezza e spirito di corpo.

 

Formazioni ufficiali
Pisa (4-4-2): Ujkani, Avogadri (Cani 1’s.t.) , Lisuzzo, Del Fabro, Longhi; Golubovic, Verna, Lazzari, Sanseverino (6 Di Tacchio 7’s.t.), Varela, Montella (Peralta 30’s.t.) . A disposizione: Cardelli, Di Tacchio, Cani, Crescenzi, Peralta, Eusepi, Gatto, Fautario, Mudingayi. Allenatore Gennaro Gattuso

Perugia (4-3-3): Rosati; Belmonte, Mancini, Monaco, Di Chiara; Brighi, Zebli (4 Acampora 19’s.t.), Dezi; Nicastro (30 Drolé 27’s.t.), Di Carmine, Guberti (Buonaiuto 34’s.t.). A disposizione: Elezaj, Imparato, Acampora, Didiba, Ricci, Bianchi, Chiosa, Bonaiuto, Drole. Allenatore Cristian Bucchi

Arbitro: Saia di Palermo

Assistenti: Giuseppe Borzomì di Torino e Paolo Formato di Benevento
IV uomo : Armando Ranaldi di Tivoli.
Marcatori: Nicastro 17’p.t.,
Ammoniti: Lazzari 6’p.t., Monaco 23’p.t., Montella 24’s.t., Di Chiara 26’s.t., Cani 45’s.t.,
Espulsi: Gattuso 29’s.t.,
Angoli: 5 – 2


Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*