Primi d'Italia

Perugia-Latina, le parole di Mister Bisoli e i convocati

BISOLI: MI FLAGGELLO FINCHE’ NON TIRO FUORI IL PERUGIA DA QUESTA SITUAZIONE

Perugia-Latina, le parole di Mister Bisoli e i convocati

Perugia-Latina, le parole di Mister Bisoli e i convocati

da Umbria Radio
Ecco le parole di Bisoli alla vigilia di Perugia – Latina, raccolte da Umbria Radio in conferenza stampa: “Sono rientrati i due squalificati ed anche Taddei, che ha fatto l’allenamento ed è nei convocati. Il morale non è dei più alti, è una situazione in cui dobbiamo essere bravi a tirarci fuori. Volevo la prestazione e sabato c’è stata. Avevamo ottenuto il risultato, avevamo giocato una buona partita. Ad ogni errore ci castigano. Adesso parliamo di salvezza: dobbiamo tirarci fuori da questa situazione in cui ci siamo messi da soli. La squadra ha giocato contro l’Entella, a parte i primi 10 minuti. Il risultato poteva darci una buona iniezione di fiducia. Ora è una partita che diventa vitale per smuovere la classifica.

La tensione dopo i primi 10 minuti era compressibile, sono essere umani che vivono di emozione e reazioni. Non pensavo di prendere gol su palla inattiva. I ragazzi hanno carattere e voglia di tirarsi fuori d questa situazione. Non dobbiamo essere abbattuti, perché in questo momento vediamo tutto nero. Noi in un mese abbiamo bruciato tutto quello che avevamo fatto nel girone di andata. Ora dobbiamo trovare l’episodio positivo per svoltare.

In questo momento devo vedere chi dà le migliore garanzie: i due squalificati saranno della partita, Aguirre è un po’ più affaticato, Molina come Spinazzola sono un po’ stanchi perché hanno dato tanto.

Chi sbaglia atteggiamento, non può far parte del Perugia: Zebli è dei convocati, Alhassan no per scelta tecnica. Ora è giusto che tutti si conquistino il posto, anche in panchina. Ora che abbiamo molti giocatori a disposizione, c’è la possibilità di scegliere. Il bene del Perugia è sopra qualsiasi singolo. L’atteggiamento è fondamentale in tutto: arrivare prima ad un appuntamento, non sbagliare orario, mettere bene un calzettone.

Sabato i ragazzi hanno fatto una gara di grande attenzione, è stata una buona risposta agli errori contro il Trapani. Sono stati errori dettati dall’esperienza, Prcic è un ragazzo che sabato ha fatto una partita eccezionale, salvo poi commettere questa ingenuità. La squadra sa che il momento non è drammatico, ma difficile. Dobbiamo venirne fuori. Siccome ci siamo messi con le nostre mani, dobbiamo noi stessi tirarci fuori dalle nostre mani. Mi flagello finchè non tiro fuori il Perugia da questa situazione.
Domani è fondamentale vincere la partita per staccare il Latina e mettersi in tranquillità, per proiettarci poi verso il derby. Devono prendere coscienza di questo momento: ci sono degli scontri diretti per la salvezza, non per altre posizioni.

Dobbiamo aspettarci lo stesso Perugia come contro l’Entella, tranne i primi dieci minuti. Dobbiamo avere la caparbietà di occupare l’area, voglio un Perugia grintoso e voglioso. Dobbiamo fare punti domani. Il modulo sarà il 4-3-3. Bianchi non gioca titolare, perché ha avuto un problema alla caviglia, gioca Ardemagni. Zapata non regge i 90 minuti: in allenamento è straordinario, in gara fa un po’ di fatica: soffre un po’ di “ansia da prestazione”.

Il Latina ha cambiato l’allenatore: i cambi alcune volte possono essere dannosi, altre volte positivi. Non sono un allenatore che parla delle squadra avversarie. Non dovremmo farci trovare impreparati: le scosse ci sono state, sono tranquillo da questo punto di vista. Se non ci fosse stato questo, mi sarei preoccupato, ma sabato il Perugia ha avuto la reazione importante. Lunedì’ sera ero preoccupato, sabato mi sono solo preoccupato solo per gli errori.

L’aiuto dei tifosi è fondamentale: dobbiamo dire sempre grazie a loro, per il supporto che ci danno. Dobbiamo essere uniti per portare fuori il Perugia da questa situazione: poi se alla fine della partita ci sarà da fischiare, è giusto che sia così, ma speriamo che non avvenga.

Nel pranzo di ieri con il presidente abbiamo raccolto e percepito un senso di appartenenza: ha cercato di tirare via il momento brutto che c’era, in un momento in cui lui doveva gioire. E’ stato moto paterno con i giocatori e con me, ho recepito sensazioni positive. Non tutte le società fanno questo: in una settimana particolare. Noi domani dobbiamo vincere anche per lui, per fargli un regalo in ritardo, per il presidente e per il Perugia, per i tifosi e per tutta la squadra. Ora qualsiasi avversario sarebbe la stessa cosa: questa squadra può vincere e perdere con chiunque. Abbiamo vinto contro il Crotone che non perdeva in casa da un anno, e abbiamo perso contro il Trapani in casa, con la squadra di Cosmi che sembrava essere venuto qui per fare 0-0. Siamo noi che dobbiamo spostare l’ago della bilancia.”

I CONVOCATI

Sono 20 i convocati per la sfida di domani, martedì 1 marzo 2016, contro il Latina valida per la 29^ giornata del campionato LNPB ConTe.it:

PORTIERI: Rosati, Zima;
DIFENSORI: Belmonte, Del Prete, Mancini, Milos, Monaco, Rossi, Spinazzola, Volta;
CENTROCAMPISTI: Della Rocca, Molina, Prcic, Rizzo, Taddei, Zebli;
ATTACCANTI: Aguirre, Ardemagni, Bianchi, Zapata.

Perugia-Latina

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*