Perugia, inaugurata la nuova rotatoria “Avanti tutta” [FOTO E VIDEO]

PERUGIA – Da oggi Pian di Massiano ha una nuova rotatoria. Si chiama “Avanti Tutta” e la sua struttura richiama una pista di atletica, adattandosi in pieno allo spirito sportivo con il quale è stata realizzata l’area del percorso verde della periferia di Perugia. Dopo anni di bidoni bianchi e rossi, finalmente la rotonda situata accanto al laghetto ha un nuovo volto. A darglielo è stata l’associazione Avanti Tutta onlus insieme a Grafox e Mc Restauri, con la collaborazione del Comune di Perugia.

La rotatoria sarà inaugurata venerdì 26 giugno alle ore 17,30 alla presenza di Leonardo Cenci, presidente di Avanti Tutta, del sindaco Andrea Romizi e dei rappresentati dei partner privati che hanno contribuito economicamente alla sua realizzazione.

«Il mio primo ringraziamento è rivolto al Comune – ha detto Leo – che mi ha detto subito di sì quando ho proposto di valorizzare quest’area che per me è come una seconda casa. Da anni questa rotonda era fatta con dei blocchi e mi ero sempre ripromesso di sistemarla. Hanno reso possibile questo mio desiderio Mc Restauri e Grafox, che hanno sostenuto i costi della sua realizzazione. L’idea di farla così è nata perché in questo posto ci si viene per fare sport. È un’area dove ci sono lo stadio ed il palazzetto. Spero che nel tempo – ha sottolineato – questa nostra iniziativa sia un campanello per dare l’input ai cittadini di pensare a nuove idee per la nostra città. Tutti danno per scontato che debbano intervenire le istituzioni ma ritengo, invece, che ognuno di noi debba fare qualche cosa per rendere sempre più bella Perugia».

«Iniziative come questa – ha replicato Romizi – sono per noi delle risorse e sono preziose. In questa fase il contributo di tutti è fondamentale. Il cittadino si deve riappropriare degli spazi comuni. Leonardo è un uomo all’avanguardia, la sua sofferenza è stata motivo per dare vita a tante iniziative utili per la città. Grazie tante a Leonardo e agli sponsor per quello che hanno fatto. Dobbiamo creare alleanze tra le istituzioni e i cittadini per dare vita ad iniziative come questa. Abbiamo dovuto ridurre di 12 milioni di euro la spesa corrente. Noi ci abbiamo messo la buona volontà sapendo che non riusciremo ad accontentare tutti. Non possiamo permetterci che la città ne risenta. È necessario che ognuno torni ad occuparsi delle aree comuni, quelle vicino a casa. Ed in quest’ottica per noi sono fondamentali iniziative come questa. Ringrazio tutti anche i nostri uffici, i nostri tecnici e gli assessori Prisco e Calabrese che sono presenti pure in questa occasione».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*