PERUGIA, GRIFO VOLLEY, COME CENTRALE C’E’ SERVETTINI

Servettini
Servettini
Servettini

(umbriajournal.com) PERUGIA – A circa un mese dall’inizio del campionato, prosegue intensamente il programma degli allenamenti della Grifo Volley Perugia e superate le prime due settimane di intensa attività fisica, i ragazzi biancorossi cominciano a prendere confidenza con il pallone ed a sviluppare le differenti abilità di gioco. A ricoprire uno dei ruoli più “faticosi” dell’intero sestetto, quest’anno è stato scelto Daniele Servettini ventiquattrenne perugino di ruolo centrale che nonostante la giovane età può già essere considerato un veterano della categoria, dopo aver disputato diversi campionati di B2. Quest’anno finalmente torna a giocare nella squadra della sua città: “Dopo 3 anni di lontananza da Perugia, torno finalmente a cucirmi il Grifo sul petto, spinto dalla voglia di mettermi in gioco e sposare un bel progetto fatto di tanti giovani, ma anche di persone serie e qualificate.” A questo punto i paragoni col passato sorgono spontanei: “Le esperienze che ho avuto negli anni scorsi, sono state davvero formative, ma oggi che mi ritrovo a giocare con un gruppo di “amici”, mi rendo conto di come sia più semplice e divertente lavorare in palestra: questo è un ottimo presupposto per formare una squadra dalla mentalità vincente.”

 

Servettini ha le idee chiare anche sul campionato che sta per iniziare: “Già si parla di favorite, di squadre alla portata e di squadre più deboli, ma ormai sono tre anni che affronto questo girone e posso dire con certezza che nulla è scontato. Tutti possono vincere giocando bene le proprie carte, anche le squadre sfavorite in partenza. La mia filosofia è da sempre “rispetto per tutti, ma paura di nessuno”. Dal punto di vista personale il centrale perugino è pronto ad impegnarsi, mettendo a disposizione della squadra le sue doti offensive, ma continuando anche a lavorare costantemente sul fondamentale del muro, caratteristica imprescindibile del suo ruolo.Per concludere Daniele spende due parole anche sugli altri giocatori della Grifo e sui tifosi: “Premettendo che conosco già da tempo tutti i miei compagni, vorrei elogiare i giovani che lavorano a testa bassa e si mettono a disposizione del collettivo, ma anche i più esperti come Belli, che dopo tanti anni di pallavolo, hanno ancora la voglia di vincere e sacrificarsi per la squadra. I tifosi   sono il settimo giocatore in campo, mi auguro che vengano numerosi ad ogni partita e prometto loro che non si annoieranno.”

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*