PERUGIA, GERIATRIA VOLLEY, LA TERZA SFIDA È ALLA OMPHALOS

Geriatria VolleyPERUGIA – Terza giornata di campionato nel torneo Csi della categoria open maschile che calamita le attenzioni degli sportivi nuovamente sul Pala-Evangelisti venerdì 14 marzo (ore 21,30). Nella settimana mondiale del cervello la labile concentrazione dei rappresentanti di Geriatria Volley si rivolge al nuovo ostacolo che saranno costretti ad affrontare gli atleti psicologicamente meno affidabili del torneo. Sarà la Omphalos Volley a sfidare le vecchie glorie perugine per uno scontro che mette in palio punti davvero preziosi per la classifica e per la fiducia nel prosieguo del torneo. La ruggine articolare provocata dal passare del tempo e l’indurimento muscolare dovuto alla mancanza di movimento stanno lentamente abbandonando i fisici dei decrepiti delle schiacciate e la loro condizione generale migliora ogni settimana che passa. Resta il problema dell’impossibilità di conservare le facoltà mentali per gli over che ora devono cimentarsi con impegni massivi sotto questo aspetto. Studi recenti hanno dimostrato l’esistenza di disturbi cognitivi, inclusi quelli di memoria, tra i giocatori in cui sono comparsi i primi sintomi di demenza senile. Quasi la metà dei tesserati lamenta problemi a ricordare con chi gioca, scarsa capacità di attenzione all’avversario e bassi livelli di concentrazione nei fondamentali, in generale lamenta difficoltà nella capacità di organizzare le azioni. A questi disturbi si aggiungono, in alcuni soggetti, le allucinazioni visive, a volte spaventose ed inquietanti di palloni che giungono da ogni zona del campo. Sebbene non siano ancora disponibili farmaci risolutivi, il trattamento dei disordini cognitivi attuato dalla staffetta tecnica Bartoccini-Vannoni in panchina appare promettente. Nella settimana del cervello la squadra più anziana dell’Umbria unisce le sue forze al grido: “Non perdiamo la testa”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*