Perugia batte la Paganese 2-1

Perugia Paganese (13)PERUGIA – Il Perugia batte 2-1 la Paganese grazie a una doppietta in rimonta di Mazzeo. Succede tutto nel primo tempo, poi nei secondo 45′ i grifoni sbagliano varie volte il terzo gol. Clamoroso quanto succede a Gubbio: il Frosinone in vantaggio 2-1 fino al 90′, poi pareggio dei rossoblú al primo minuto di recupero, sembra finita e invece due cartellini rossi ai danni dei rossoblú in due minuti spianano la strada al terzo gol del Frosinone al 97′.  Era la partita che il Perugia doveva assolutamente vincere e l’ha vinta. La notizia semmai sta nella sofferenza anche contro l’ultima in classifica e la novità nel cercare un modulo alternativo con gli uomini addestrati ad altro. La formazione di partenza presenta un Fabinho redivivo ma solo nel nome. Poi tutto previsto, con Conti che si alza e Sini che si abbassa. Fabinho fa il mediano laterale e Mazzeo sta vicino ad Eusepi. La novità sconvolge anche la derelitta Paganese, che nei primi dieci minuti subisce tre sortite di Mazzeo, Fabinho e Nicco ma si salva anche con affanno.

Poi al 16′ col Perugia tutto avanti un alleggerimento di Panariello vede palla lunga sulla quale Massoni è in anticipo due metri. Ma la protezione del pallone dovrebbe essere una cosa da duri e Wiliam glie la soffia e la rimette in mezzo dove Palma precede tutti e segna. Hai voglia a protestare su presunti falli ci si sarebbe dovuto pensare prima. E allora via all’as salto, l’occasione arriva subito ed è addirittura doppia, ma i campani si salvano. Allora si prova per vie centrali e ci si affida alle punizioni. Al 25′ Maz zeo finalmente trova la sua mattonella, e tenendola bassa inganna Marruocco. Tutto bello ed è 1-1. Allora al 32′ ci prova Filipe dal fronte opposto, fuori di poco. Il tempo è finito ma il Perugia attacca ancora e la palla rimbalza al limite dove è ancora appostato Mazzeo che la rimette esattamente dove prima, Perugia meritatamente in vantaggio allo scadere. Si ricomincia esattamente come si era finito, col Perugia che in vantaggio si danna ancora di meno ed aspetta l’occasione. Al 12′ tenta Filipe dal limite e Marruocco è bravo.

Come al 30′ quando arriva sul diagonale di Eusepi e si avventa sulla ribattuta di Fabinho a botta sicura. Al 36′ il contropiede è di Mazzeo, innescato ancora da una giocata di Filipe (oggi bravo davvero) stavolta Marruocco in uscita coraggiosa è superato, ma la palla è lenta ed il salvataggio disperato di Grillo è praticamente sulla linea. Nel frattempo è entrato Sprocati per un Eusepi volitivo ma impreciso, ed anche lui trova il suo momento di gloria al contrario al 42′ quando ancora Marruocco gli piomba addosso prima del tiro. C’è anche il brivido finale col boato del risultato da Gubbio, ma durerà poco. Una illusione come quella di credere che si possa cambiare la propria pelle fuori stagione.

IL TABELLINO
Perugia (3-5-2): Stillo; Comotto, Massoni, Sini; Conti (31’st Vitofrancesco), Sanseverino (19’st Moscati), Filipe, Nicco, Fabinho; Mazzeo, Eusepi (40’st Sprocati). All.: Camplone.
Paganese (5-3-2): Marruocco; Masi, Panariello, Toppan; Palomeque, Grillo, Acampora (35’st Pugliese), Palma, Ceccarelli (16’st Capaldo); William, Cioffi (40’st Lanteri). All: Belotti.
Reti: 15’pt Palma, 26’pt e 45’pt Mazzeo.

Classifica. Frosinone 58 punti; Perugia 53; Lecce 52; L’Aquila e Catanzaro 46; Pisa 43; Salernitana 41; Benevento e Pontedera 40; Grosseto 37; Prato 36; Gubbio 35; Viareggio 27; Ascoli e Barletta 21; Paganese 13; Nocerina 12 (esclusa dal campionato).

E domenica riparte la corsa promozione. Frosinone in casa con la Salernitana, Perugia ad Ascoli e Lecce con già tre punti in più dal momento che affronterà la Nocerina esclusa dal campionato.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*