Per il Grifo un pari che muove la classifica, ma sa di occasione persa

Con una prestazione sottotono, i ragazzi di Cristian Bucchi pareggiano 0-0 contro l'Entella, ma salgono al quinto posto in coabitazione con il Cittadella

Per il Grifo un pari che muove la classifica, ma sa di occasione persa

Per il Grifo un pari che muove la classifica, ma sa di occasione persa

da Marco De Ciuceis

Al termine di una prestazione francamente sottotono, con il pari per 0-0 contro l’Entella i ragazzi di Cristian Bucchi segnano un punto in più in classifica, salgono al quinto posto in coabitazione con il Cittadella – sconfitto in casa dall’Avellino degli ex Grifoni Eusepi e Ardemagni – ma il bicchiere appare lo stesso mezzo vuoto.

Sì perché intanto i Grifoni continuano con un ruolino di marcia al Renato Curi decisamente insoddisfacente, ma soprattutto perché battere un Entella deciso a portare a termine il compitino di giornata, avrebbe significato fare un passo in avanti molto più importante.

Nel primo tempo, di cui si è lamentato lo stesso Bucchi in conferenza stampa, i biancorossi sono apparsi poco grintosi e troppo preoccupati di cercare uno straccio di canovaccio presentabile, con Mustacchio schierato per la prima volta a sinistra e Fazzi al posto di Del Prete sulla destra. Alla fine del parziale solo Brignoli, tra i due portieri, è stato chiamato in causa con una certa pericolosità.

Nella ripresa un pochino il Perugia si sistema in campo, anche grazie agli ingressi di Guberti e Acampora per Nicastro (oggi non bene, ma può succedere a tutti) e Gnahorè.

Poco prima di essere sostituito, era stato proprio Nicastro a creare la palla-gol più nitida di tutta la partita, con un colpo di testa neutralizzato in tuffo da Iacobucci. Poi i Grifoni, come si diceva, hanno trovato una collocazione in campo migliore, ma le prestazioni oggi sottotono anche dei di solito ottimi Brighi e Dezi, non hanno permesso al Perugia di andare oltre un’altra occasione di testa avuta poi da Massimo Volta.

Adesso i Grifoni sono attesi in rapida successione dalla trasferta a Ferrara, contro la Spal, e dalla partita interna contro il Frosinone. Due match che andranno affrontati con tutt’altro piglio, se non vogliono uscirne con le penne rotte.

 

Formazioni ufficiali

Perugia: Brignoli, Fazzi, Gnahorè (Acampora 18’s.t.), Monaco, Mustacchio, Dezi, Volta, Nicastro (Guberti 18’s.t.), Di Chiara, Brighi, Forte (Di Carmine 28’s.t.). A disposizione: Elezaj, Ricci, Dossena, Belmonte, Del Prete, Terrani.
Allenatore: Cristian Bucchi
Virtus Entella: Iacobucci, Filippini, Belli, Ceccareli, Troiano, Caputo, Palermo (Ardizzone 38’s.t.), Tremolada (Ammari 29’s.t.), Pellizzer, Diaw (Mota 21’s.t.), Moscati. A disposizione: Paroni, Pecorini, Benedetti, Di Paola,  Zaniolo, Sini. Allenatore: Roberto Breda

Arbitro: Lorenzo Illuzzi della sezione di Molfetta
Assistenti: Pasquale Cangiano della sezione di Napoli e Manuel Robiliotta della sezione di Sala Consilina
IV uomo: Nicolo Pagliardini della sezione di Arezzo
Ammoniti: Moscati 26’s.t., Ammari 35’s.t., Ammari 43’s.t., Ardizzone 45’s.t.,
Espulsi: Ammari 43’s.t.,
Angoli: 12 – 1
Recupero: 0 min. p.t., 5 min. s.t.,

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*