Pallone d’Oro, sesta edizione, grande successo

Luca Urbanelli Foto Settonce
Luca Urbanelli Foto Settonce
Luca Urbanelli Foto Settonce

PERUGIA – Grande successo per la sesta edizione del Pallone d’Oro del calcio umbro, l’ormai noto evento organizzato dal quotidiano Il Giornale dell’Umbria e dall’agenzia di stampa Infopress con la collaborazione di Umbria Tv e Radio Onda Libera e con la partecipazione di Sky Sport. Oltre cinquecento persone hanno gremito l’auditorium del Centro Congressi del Best Western Golf Hotel Quattrotorri di Perugia ed assistito al trionfo di Luca Urbanelli. L’attaccante del Foligno è stato eletto Pallone d’Oro del calcio umbro 2014 davanti a Tiziano Pinazza del Villabiagio e Mattia Sisani della Vis Torgiano. Lo hanno votato le società di serie D, Eccellenza e Promozione e i giornalisti presenti all’evento, riducendo a tre l’iniziale rosa di 16 giocatori usciti dalle preferenze dei capitani e dei tecnici di ogni squadra (oltre ai tre suddetti: Biscarini, Cardarelli, Gorini e Tomassini per la D; Antonini, Marinelli e Vergaini per l’Eccellenza e i 6 di Promozione: Passeri, Rossi, Sacco, Manni, Tomassoni e Sciaboletta). A premiare il vincitore è stato il presidente del Cru, Luigi Repace. Il Pallone d’Oro del Web votato dal pubblico tramite il sito www.giornaledellumbria.it è andato a Tiziano Pinazza del Villabiagio, davanti a Mattia Sacco della Trasimeno e Matteo Manni del Massa Martana. Premiati anche i 4 migliori tecnici della stagione 2013-14: Federico Nofri (Foligno), Luca Grilli (Villabiagio), Francesco Farsi (Ventinella) ed Enzo Montecchiani (Massa Martana).

Durante l’evento si sono alternati sul palco ospiti illustri. A partire dall’ex stella della Fiorentina e campione del mondo ’82 Giancarlo Antognoni, nativo di Marsciano che ha da poco compiuto 60 anni. Antognoni è stato celebrato a lungo ed ha raccontato molti aneddoti della sua carriera intervistato per l’occasione, sul palco, dal direttore dell’agenzia di stampa Infopress Massimo Boccucci. Presenti anche l’ex difensore della Roma Aldair e l’ex grifone Fabio Bazzani con la moglie Alessia Merz , oltre a Marco Negri, indimenticato bomber del Perugia che ha presentato la sua autobiografia. Premio nella sezione dei direttori sportivi a Sean Sogliano e riconoscimento poi per Daniele Rugani, difensore dell’Empoli nel mirino dei club di A. Il premio Stefano De Nigris, intitolato al compianto tecnico umbro scomparso un anno fa, è andato al tecnico dell’Hellas Verona Andrea Mandorlini. Nutritissima poi la delegazione del Perugia promosso in B com il tecnico Andrea Camplone, il ds Roberto Goretti, il presidente Massimiliano Santopadre il ista Marco Moscati, il direttore generale Mauro Lucarini, il segretario Ilvano Ercoli, il team manager Simone Rubeca e l’addetto stampa Francesco Baldoni. Per la Ternana erano presenti il bomber Mirco Antenucci, il tecnico Attilio Tesser, il team manager Gigi Coni e l’addetto stampa Lorenzo Modestino.

Il premio premio “Daniele Tealdi” è andato all’attaccante del Gubbio Marcello Falzerano, accompagnato dal direttore sportivo Stefano Giammarioli. Premio poi a Dario Tranchitella del Castel Rigone presente all’evento insieme al direttore sportivo Luca Quarta. Il premio Stefano Piorico, in memoria del collega de Il Giornale dell’Umbria e dedicato ai migliori giovani è andato a Luca Crocetti (Juniores Nazionali, Gualdo Casacastalda), Alfredo Cobani (Juniores A1, Nocera), Yuri Beers (Allievi A1, Sansepolcro), Camillo Tavernelli (Giovanissimi, Sansepolcro), Scarpa d’oro: Allievi Mattia Vicaroni (Perugia), Giovanissimi (Rlind Nivokazi (Montemalbe Ellera). Premiati poi gli agenti FIFA Donato di Campli, Davide Torchia, Silvio Pagliari e il capo degli osservatori dell’Udinese Sergio innocenti. Premio fair play ad Alex Raccichini del Cannara. Premio alla selezione dell’Ussi Umbria per il terzo posto al campionato nazionale di calcio dei giornalisti. Premio Angelo Marinangeli per il giornalista Luca Marchetti di Sky. Particolarmente apprezzate le gag dei calciatori-imitatori Sabatino ed Alessandro Catoggio, straordinari nell’intrattenere gli ospiti con la loro simpatia. Grande soddisfazione degli organizzatori, insomma, che danno appuntamento alla settima edizione del Pallone d’oro del calcio umbro, un evento sempre più seguito.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*