Pallavolo Perugia traccia un primo soddisfacente bilancio del settore giovanile

Sono arrivate quasi al termine della prima fase a gironi le squadre giovanili delle tre società affiliate al gruppo Pallavolo Perugia. Alcune note liete, altre meno, ma il gran numero di ragazze coinvolte con un background tecnico diverso e variegato ha comportato scelte che alla fine si sono rivelate azzeccate. “L’under 16 (tulipano) è un gruppo nuovo ed eterogeneo – ammette il tecnico Mattia Capitani – metà sono ragazze che arrivano da un percorso lungo che ha le basi nel minivolley, le altre hanno iniziato a giocare da uno, due anni massimo, nonostante ciò risulta essere un gruppo molto affiatato. Dal punto di vista tecnico si sono visti dei grandi miglioramenti, lo dimostrano anche i risultati delle partite confrontando girone di andata e girone di ritorno, match che due mesi fa abbiamo perso nettamente sono diventate partite lottate punto su punto fino ad arrivare alla disputa del tie-break. C’é ancora lavoro da fare, ma il gruppo segue bene ed è attento in palestra e mostra voglia di migliorare.” Bilancio soddisfacente anche per Mirco Giappesi coach del gruppo under 14. “E’ composto da quindici atlete tutte nate nel 2002 di cui la metà circa al loro secondo anno di vita pallavolistica, sono arrivate terze nel proprio girone di categoria, mancando per un solo punto la qualificazione alla fase successiva di eccellenza. 5 vittorie su 8 partite non sono bastate a passare il turno in  un girone di ferro molto equilibrato. Il gruppo sta inoltre partecipando al campionato di seconda divisione, una categoria dove il livello tecnico e di esperienza delle avversarie è sicuramente superiore alle mie giovanissime pallavoliste. Ora il gruppo proseguirà con la seconda fase dell’under 14 e la partecipazione ad un girone di under 16. Una grossa mole di partite per crescere e far maturare ed acquisire esperienze di gioco alle ragazze. Per quanto riguarda la under 13 (garofano) il gruppo, composto da  quindici atlete tutte nate nel 2003, si sta ben comportando nel proprio girone, dove ad una gara dalla fine della prima fase si e’ già matematicamente qualificata alla seconda fase di eccellenza in virtù del secondo posto raggiunto. E’ un gruppo che lavora molto in palestra e che al costante impegno ed alle presenze in allenamento , dimostra interesse nel voler crescere ed affinare le tecniche per poter migliorare e che avrà modo di dimostrare e mettere in pratica nel proseguo del campionato di categoria . Infine il gruppo under 12 (lilla) composto da dodici atlete (9 del 2004 e 3 del 2005)  A due gare dalla fine della prima fase del il gruppo e’ in piena lotta per raggiungere uno dei due posti disponibili per qualificarsi nella seconda fase di eccellenza. hanno affrontato un girone molto equilibrato e difficile e nonostante le sei vittorie su otto gare ancora nulla e’ deciso, importante è stata la vittoria contro la capolista Chiusi, arrivata imbattuta, dopo una partita emozionante e spettacolare giocata dalle due formazioni”. Qualche risultato in meno, ma tanti miglioramenti, da parte dell’under 12 di Patrizia Nenci: “L’under 12 (mimosa) è una squadra molto giovane e grintosa ed ha partecipato ad un campionato organizzato dal CSI. I risultati non sono stati dalla nostra parte, ma sono molto soddisfatta dei miglioramenti fatti che fanno ben sperare per il proseguimento del lavoro.” In Prima Divisione Marco Palomba e le sue ragazze devono fare i conti con una classifica che non sorride, ma al primo impatto con la categoria non si può pretendere di più: “Risultati fortemente condizionati da una rosa non molto numerosa. Le ragazze si sono dovute attrezzare per affrontare nel migliore dei modi questa loro prima esperienza, va menzionato infatti che sono tutte esordienti nella massima categoria provinciale. L’ inizio stagione lasciava presagire una rapida ascesa, ma l’impatto con un campionato cosi lungo e faticoso ha messo in evidenza alcuni limiti”. Lo stesso Palomba, invece, può sorridere per l’Under 16 (marcherita): “E’ una lieta sorpresa. Ad inizio stagione le undici ragazze che fanno parte della rosa hanno da subito mostrato impegno ed umiltà e senza pressioni di nessun tipo hanno iniziato ad incalzare le squadre avversarie con prestazioni sempre più convincenti lottando da subito per le prime posizioni della classifica del campionato provinciale under 16. Il secondo posto ha assicurato la partecipazione alla seconda fase di eccellenza”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*