Pallavolo Perugia: primi sorrisi dal settore giovanile

L’obiettivo è quello di creare gruppi di lavoro in grado in compiere progressi dal punto di vista tecnico e caratteriale nei rispettivi campionati. La cosa in sé per sé non è certo semplice da perseguire e lo è ancora di più se si affianca a questa la ricerca del risultato. La stagione della Pallavolo Perugia vive ancora una fase “embrionale” ma, se il buongiorno si vede dal mattino, Roberto Capitini, tecnico della formazione di Prima Divisione provinciali, e Federico Rossi, tecnico della formazione di Serie D, possono al momento ritenersi più che soddisfatti. La Centova Pallavolo Perugia di coach Capitini veleggia saldamente in prima posizione nel campionato di Prima Divisione provinciale. Il roster, composto da atlete degli anni 2000 e 2001, sta ben figurando. Dopo quattro giornate, il bilancio parla chiaro: quattro nette vittorie in cui le giovani perugine hanno sempre raccolto la massima posta in palio, i tre punti. Nell’ultimo match si sono imposte fuori casa per 3-1 nell’ostico palazzetto di Pietralunga; ora la Centova è attesa dalla non semplice partita contro l’Ellera tra le mura amiche. Questo il commento di coach Capitini sul momento della sua squadra:
“Abbiamo iniziato con il piede giusto questa stagione. Quattro vittorie senza mai andare al tie-break sono un segnale più che buono, ma per mantenere questo andamento serve una crescita costante del gruppo. Questi successi costituiscono un viatico sicuramente buono per presentarsi al match contro Ellera, che potrebbe essere una delle rivali dirette per il primo posto. L’obiettivo attualmente è quello di consolidare il primato; vogliamo ottenere la promozione in D, che sia diretta attraverso la prima posizione, oppure con i play-off.”
Positiva anche la stagione della formazione di Serie D guidata da Federico Rossi. La Galeno Pallavolo Perugia sta infatti crescendo partita dopo partita in un campionato molto agguerrito in cui non mancano avversari di tutto rispetto. Nello week-end Perugia si è imposta in casa di Pietralunga per tre set a uno sfoderando una prestazione che testimonia passi avanti in ogni fondamentale. Il tecnico Rossi è molto fiducioso per l’immediato futuro:
“La squadra è cambiata davvero molto e per trovare la miglior condizione ed il miglior affiatamento di gruppo occorre del tempo. Siamo in crescendo, anche se sono perfettamente consapevole che ancora la mia squadra è un cantiere in corso. Alcuni meccanismi di gioco devono ancora essere ben oleati, ma nell’ultima partita abbiamo saputo mostrare momenti di buona pallavolo. Il campionato di D è davvero tosto: i roster di Umbertide ed Assisi, ad esempio, sono davvero importanti. Noi dobbiamo rimanere umili ma al tempo stesso avere la consapevolezza che potremo giocarcela con tutti.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*