Pallavolo Perugia ha superato brillantemente la “prova” del torneo internazionale

Successo per il quadrangolare amichevole svolto nei giorni 4-5 giugno presso la palestra dell’istituto “A. Capitini” di Perugia. Il torneo voluto ed organizzato da Pallavolo Perugia per consentire alla squadra statunitense della Harvard University, di passaggio in Italia, un confronto con la realtà pallavolistica italiana. Lucky Wind Trevi e Gecom Perugia, formazioni di serie B1/f, hanno entusiasticamente dato la loro disponibilità ed insieme a Floreale Perugia hanno dato vita alla due giorni di volley perugino. I tempi ristretti hanno consentito una formula con girone all’italiana e gare al meglio dei tre set. Le due formazioni perugine hanno optato per una rosa allargata ad atlete provenienti da altre realtà, mentre le statunitensi e le trevane hanno giocato con le formazioni di inizio stagione. “Siamo molto soddisfatti – ci tiene a precisare il Ds di Pallavolo Perugia, Mario Salibra – dell’andamento del torneo, sia sul piano organizzativo, sia su quello sportivo. Per noi è stata un’occasione importante per valutare diverse atlete e prendere contatti con tante altre”.  Il successo finale, per quello che conta in manifestazioni del genere, è andato alla Lucky Wind Trevi di coach Sperandio, che per quoziente punti ha staccato la Gecom di coach Bovari. La Floreale, pur aggiudicandosi la stracittadina, si è classificata terza. Ultime le universitarie della Harvard Crimson’s che hanno dimostrato voglia e tenacia non supportata sempre da una buona tecnica di base. Al di là del computo dei set e delle classifiche finali, resta la soddisfazione per una due giorni che ha visto Pallavolo Perugia superare brillantemente la “prova” organizzativa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*