Pallavolo Perugia cerca il riscatto a Macerata

Dopo la sconfina interna contro Cervia, Pallavolo Perugia cerca il riscatto a Macerata. Le ragazze di Scaccia saranno impegnate sabato 24 ottobre (ore 21.15) in casa della Helvia Recina. Un avversario che al pari delle perugine arriva da un esordio non esaltante anche se perso al tie-break. La squadra marchigiana è cambiata rispetto allo scorso anno: si è affidata ad un assetto giovane pur mantenendo delle individualità importanti in fase di attacco. “I contributi filmanti – ci tiene a precisare coach Scaccia – hanno messo in evidenza alcune doti della Helvia Recina. Non sarà una partita facile: ho la sensazione che sul piano tecnico troveremo un avversario ancora più forte rispetto a quello di sabato scorso. Dalle ragazze mi aspetto una reazione e la voglia di mantenere certi livelli di gioco e prestazione per buona parte della partita”. Sul piano della formazione, il tecnico biancorosso non dovrebbe apportare modifiche al sestetto base. Tra le titolari ci sarà sicuramente Silvia Rossit, che quest’anno si è guadagnata con merito i gradi di capitano. “Sabato scorso abbiamo buttato via una partita – ammette il laterale biancorosso – commettendo delle vere e proprie ingenuità. A Macerata ci attende una gara difficile, perchè di fronte avremo un avversario ben preparato e con giocatrici importanti: mi riferisco alle due centrali e alla laterale. Dovremo dimostrare di saper stare in partita ed evitare di fargli fare il loro gioco”. Rossit conosce bene Roberto Scaccia e sottolinea l’importanza dell’arrivo a Perugia del tecnico ternano. “Quello che ho imparato in questi anni di pallavolo molto lo devo a lui. E’ un professionista a tutti gli effetti: lo si capisce da come prepara gli allenamenti. Alla lunga il suo lavoro verrà fuori: con lui è come avere un giocatore in più in campo”. Oltre a Rossit e Castellucci in banda, Scaccia in terra marchigiana darà spazio ad Azzi palleggiatrice, Barneschi opposta e la coppia centrale Bigini e Pero.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*