Pallavolo Perugia alla caccia dei tre punti salvezza

Fallito il primo match ball della stagione nell’ultima gara prima della sosta pasquale, la Floreale Perugia si appresta a giocarsi tra le mura amiche, palestra ITC A. Capitini  sabato ore 18, la seconda possibilità per iniziare a chiudere in maniera anticipata il discorso salvezza. Ospite è la Valdarno Insieme Montevarchi, sodalizio nato in questa stagione dalla fusione di due società della bassa valle del’Arno proprio per fronteggiare l’impegnativo campionato di serie B2. Nonostante la vittoria conseguita nel girone di andata a Montevarchi, le biancorosse devono ritrovare il piglio e lo smalto giusto per affrontare le toscane. La squadra compassata e perdente di Marsciano deve far posto a quella vista nella prima parte del girone di ritorno, dimostrando che gli episodi possono esserci nell’arco di una stagione, ma devono rimanere tali. Nel sestetto avversario la centrale Sara Casimirri è forse la atleta da temere di più, anche se l’organico toscano, costruito per obiettivi simili alla Floreale, è ben equilibrato nei reparti. Tre sono i punti che distanziano le due formazioni in classifica, si preannuncia dunque battaglia, con il pubblico delle grandi occasioni atteso sugli spalti per dare man forte alla squadra di coach Braghiroli che sulla gara si esprime così: “La sconfitta di Marsciano ha inevitabilmente lasciato qualche scoria negativa. La pausa pasquale, tuttavia, ci ha consentito di ricaricare le pile, soprattutto a livello fisico. Adesso conterà molto la testa e la voglia di centrare un obiettivo importante. Credo che il discorso salvezza rimarrà aperto fino all’ultima giornata. L’avversario? Squadra ormai tranquilla, visto la posizione di classifica che occupa. Anche quest’anno ha disputato una buona stagione e adesso può giocare senza l’ansia del risultato. Noi, dovremo affrontare questo impegno con la giusta determinazione: da qui alla fine abbiamo tre partite in casa e non le possiamo fallire”. In una delle sfide più importanti della stagione, Braghiroli potrà contare sulla disponibilità dell’intero roster. Difficile addentrarsi nell’ambito delle scelte iniziali. Ora la rosa è numerosa e competitiva: giocherà chi avrà dimostrato negli allenamenti di meritarselo e soprattutto chi, in questa fase, avrà più gamba e testa.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*