Pallavolo, Città di Vastello – Carminati e Franceschini: “Siamo un gruppo giovane con tanta voglia di lavorare”!

Nella foto di Elena Zanutto: Carminati e Franceschini
Nella foto di Elena Zanutto: Carminati e Franceschini
Nella foto di Elena Zanutto: Carminati e Franceschini

(umbriajournal.com) CITTA’ DI CASTELLO – Due gradite conferme nel roster dell’Altotevere Città di Castello per la sua stagione in A1: lo schiacciatore di scuola modenese e bergamasco di nascita Ludovico Carminati e il centrale altotiberino Alessandro Franceschini giocheranno ancora una volta in maglia biancorossa. Due giocatori che si allenano senza scrupoli in palestra e che si sono ritagliati spazi importanti nel campionato scorso, contribuendo con il loro impegno in palestra alla promozione del Città di Castello Pallavolo. Dalla Sardegna, dove si trova in vacanza, Ludovico Carminati, che arriva in prestito da Modena conferma tutta la sua felicità:”Sono contentissimo di tornare. Da quando mi e’ stato detto che c’era la possibilità della conferma ho subito dato la mia disponibilità, perché la scorsa e’ stata una stagione incredibile e quest’anno ci si giocherà il sogno raggiunto, in una società seria, con un gruppo fantastico, in una città che vive di pallavolo. Cercheremo di continuare quello che abbiamo iniziato l’anno scorso, saremo ancora una volta un gruppo giovane, che avrà tanta voglia di lavorare in palestra e dimostrare che merita la categoria. Città e squadra unite possono fare grandi cose e l’anno scorso ne e’ stata una dimostrazione. Ci vediamo ad agosto!”

Anche Alessandro Franceschini, altotiberino doc, è contento dell’opportunità che gli viene offerta:”Sono emozionato per l’inizio di questa nuova avventura, per di più con la società che mi ha cresciuto che giocherà nel palazzetto del paese in cui vivo. Mi fa piacere ripartire con gran parte del blocco vincente dello scorso anno, costituito da ragazzi che stimo tantissimo. Ci sarà molto da soffrire e so che dovrò impegnarmi ancora di più per competere a questi livelli; confido nel tifo dei nostri sostenitori e nel progetto di una realtà pallavolistica importante che fonde la storia con i nuovi intenti”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*