Pallavolo Città di Castello: Il secondo alzatore è Manuele Marchiani

marchiani(umbriajournal.com) CITTA’ DI CASTELLO – Con l’arrivo di Manuele Marchiani si chiude il capitolo alzatori per l’Altotevere Città di Castello. cresciuto a Loreto, sua città natale, per poi approdare alle giovanile della Lube Macerata, Marchiani, 185 centimetri, classe ’89, ha anche esperienze a Molfetta in B1 e al Club Italia prima di tornare a Loreto dove aveva pure vinto la A2 nel 2008-2009 come secondo di Marco Visentin. Ma l’anno scorso non è riuscito ad essere profeta in patria:”E’ stato un anno sfortunato su tutti i fronti – commenta Manuele – che però fa sempre parte di una bella esperienza da titolare in A2, in casa poi visto che io sono proprio di Loreto e sono cresciuto lì fino ai 17 anni”. Quindi questo un anno di rivalsa in A1, da secondo di Corvetta, giocatore di grande esperienza: “Eh sì, giocatore di grande esperienza che non conosco personalmente ma di cui ho sentito parlare molto bene sia come giocatore che come uomo, un gran lavoratore in palestra, come dovrà essere tutta la nostra squadra quest’anno.

Il progetto dell’Altotevere Città di Castello mi piace, con i dirigenti avevo parlato pure l’anno scorso, i biancorossi sono un’ottima società con uno staff preparato. Poi mi entusiasma far parte del progetto di una squadra nuova e giovane che vorrà sicuramente lavorare ed essere preparata al meglio per ogni partita. Sappiamo di non essere un top team ma con tanto lavoro e la voglia di dimostrare sicuramente possiamo toglierci delle soddisfazioni, la grinta e la voglia di non mollare mai non mancheranno”. Ed ovviamente Manuele Marchiani conosce molti dei suoi compagni, giovani come lui:”Praticamente conosco tutti perché siamo stati insieme nelle nazionali giovanili, con Gert Van Walle ho giocato a Macerata, contro Fromm in nazionale. Il mio punto d forza ? Sinceramente non lo so, sono molto esigente con me stesso, quindi non mi va mai bene nulla di quello che faccio se non è perfetto”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*