PALLAVOLO A1 M, LA SIR SAFETY PERUGIA CON LA TESTA A TRENTO

SIR Safety Perugia - Casa Modena | 2ª Giornata Campionato Italiano di Volley Maschile, Serie A1, 2013/14Sono tornati al Pala Evangelisti i Block Devils della Sir Safety Banca di Mantignana Perugia. Dopo la “sbornia” della Coppa Italia ed i due giorni di riposo concessi da Kovac, capitan Vujevic e compagni hanno ripreso in mano l’attrezzo del mestiere per dare il via alla preparazione del match di domenica pomeriggio a Trento, incontro valido per la penultima del campionato che vedrà Perugia protagonista a partire dalle 17,30 davanti alle telecamere di RaiSport 1.

Reduci dalle splendide fatiche di Bologna, i bianconeri si tuffano di nuovo nel campionato alla ricerca della matematica certezza del terzo posto in classifica. Sei sono i punti di vantaggio proprio su Trento, dunque con un punto nelle ultime due gare i Block Devils avrebbero la certezza della terza piazza nel ranking della griglia playoff.

Anche a Trento la squadra avrà il supporto dei propri tifosi che stanno organizzando la trasferta in Trentino per far sentire tutto il loro calore ai ragazzi. Tifosi che stasera a fine allenamento saranno con ogni probabilità presenti al PalaEvangelisti per l’abbraccio alla squadra dopo la grande prova della Sir in Coppa Italia.

Tantissimi anche coloro che hanno seguito la squadra nella gara di Bologna. Tra i presenti al PalaDozza c’era anche Paolo Cassieri, titolare della Pc Service sponsor della Sir nonché grande appassionato di pallavolo.

“È vero, sono un grande appassionato di pallavolo. Quando ho conosciuto il presidente Sirci mi è piaciuto subito il suo approccio verso il volley. Un approccio che ritengo diverso dagli altri, quello di una persona fortemente appassionata, che partecipa in prima persona alla gioia dello spettacolo. Il suo coinvolgimento mi ha colpito molto e questo, unito al fatto che la pallavolo è uno sport che mi piace tantissimo, ha reso la mia partecipazione come sponsor più entusiasmante ed interessante”.

Paolo Cassieri, come detto, era sulle gradinate del PalaDozza lo scorso fine settimana:

“Ero presente sabato, perché poi sono dovuto rientrare a Perugia per impegni personali e la finale l’ho vista in tv. Beh, devo dire che ha rappresentato un’emozione particolare, oltre quelle che erano le mie aspettative. Immaginavo sarebbe stata una cosa bella, ma non così, perché vedere la tua squadra protagonista in campo mi ha colpito molto. Ero con i miei bimbi eccitatissimi in un palazzetto molto bello e con tutta quella gente. Poi il risultato sportivo è stato grandioso. La semifinale faccio quasi fatica a raccontarla, è difficile tradurre in parole quello che è stato centrare la finale contro un avversario come la Lube, a prescindere da ogni disquisizione tecnica. Se posso usare questo termine, è stata una grande goduria per uno come me, tifoso e sponsor. Insomma, una esperienza stupenda che auguro a tutti di poter vivere”.

Si avvicinano i playoff e Cassieri, da buon intenditore di pallavolo, lancia la volata alla squadra:

“Non mi reputo un tecnico, è vero però che con il tempo un po’ di partite le ho viste. Per quello che riguarda il prossimo futuro, cioè i playoff, spero e penso che faremo un’altra ottima figura come ci è successo in Coppa Italia”.

A degna chiusura delle emozioni che ha regalato la Coppa Italia, servono le parole del dirigente bianconero e responsabile marketing Maurizio Sensi: “In tutti questi anni di pallavolo a seguito della Sir, non mi era mai successo di vedere i nostri tifosi piangere di felicità e gioia sabato scorso dopo la vittoria in semifinale contro Macerata. Anche da questo mi sono accorto dell’impresa che la squadra è riuscita a fare e credo che questo episodio mi resterà impresso per molto tempo”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*